×

Allarme bomba: evacuato aereo sulla linea Dubai-Londra

Condividi su Facebook

Nuovo allarme terrorismo. Dopo l'attentato di ieri a Manchester, sulla linea di volo Dubai-Londra è stato evacuato un aereo per la presenza di un ordigno al suo interno.

Dopo l’attentato di ieri a Manchester, durante il concerto di Ariana Grande, nuovo allarme terrorismo.

L’allerta arriva dall’aeroporto di Dubai, dove un volo diretto all’aeroporto Heatrow di Londra è stato evacuato per un allarme bomba prima del decollo. A riportare la notizia è il sito del britannico Daily Mail, che cita come fonte un portavoce della compagnia Virgin, che parla di “misura precauzionale” per il volo VS401 diretto nella City. Secondo quanto riferisce un testimone al Mail, l’imbarco era già terminato e il decollo ormai prossimo quando il comandante ha cancellato il volo richiamando il personale che si è precipitato all’interno della cabina di comando.

A detta del testimone citato dal Mail, dieci minuti dopo tutti i passeggeri sono stati fatti scendere dall’aereo e controllati singolarmente. Alcuni di loro, secondo il racconto dei testimoni, si sarebbero rifiutati di salire nuovamente a bordo chiedendo di cambiare volo.

L’attentato di ieri

La Polizia britannica intanto, ha arrestato a Chorlton, nella zona sud di Manchester, un 23enne ritenuto implicato nell’attentato che nella notte di ieri ha seminato orrore e morte tra i giovani che avevano appena assistito al concerto della popstar statunitense Ariana Grande.

Gli agenti sono arrivati armati nella zona di Carlton Road, nel sud di Manchester. Secondo quanto riportat il Guardian, è la strada dove si troverebbe l’abitazione dell’attentatore. Un cittadino di Manchester, britannico o residente in Gran Bretagna, secondo la Bbc.

La premier Theresa May ha diffuso un messaggio di cordoglio e solidarietà alle famiglie delle vittime di questo “orrendo attacco terroristico”. La campagna elettorale è stata sospesa e la premier ha convocato d’urgenza il Consiglio dei ministri e il comitato d’emergenza Cobra.

I terroristi non vinceranno mai, vinceranno i nostri valori e il nostro modo di vivere”, ha dichiarato la premier britannica.

E’ il peggiore attacco terroristico su suolo britannico dal 7 luglio del 2005 quando a Londra quattro bombe piazzate da Al Qaeda su mezzi del trasporto pubblico uccisero 56 persone, compresi i quattro kamikaze, e ne ferirono 700

Lo Stato islamico ha rivendicato la responsabilità dell’attacco alla Manchester Arena con un comunicato diffuso dall’agenzia di propaganda Amaq. La notizia è stata diffusa da «Site». “Uno dei nostri soldati del Califfato è riuscito a piazzare un dispositivo esplosivo all’interno di un raduno dei Crociati nella città di Manchester”, si legge nel comunicato in cui si minacciano altri attacchi. Minaccia, che dopo l’allarme di oggi, sta prendendo sempre più corpo.

Scrivi un commento

1000

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.