×

Vulcano Tonga, la devastazione sulle isole ricoperte di cenere: la più grande eruzione da decenni

Prosegue la devastazione provocata dall'eruzione del vulcano sottomarino Tonga, che ha causato anche un violento tsunami in tutto il Pacifico.

vulcano tonga

Prosegue la devastazione provocata dall’eruzione del vulcano sottomarino Tonga, che ha causato anche un violento tsunami.

Eruzione del vulcano Tonga: la più potente degli ultimi 30 anni

Hunga Tonga-Hunga Haʻapai: questo è il nome completo del vulcano sottomarino situato nell’Oceano Pacifico meridionale, che ha iniziato la sua attività sabato 15 gennaio e ha generato un potentissimo tsunami avvertito lungo tutte le coste del Pacifico.

Si è trattato molto probabilmente dell’eruzione più violenta degli ultimi 30 anni. Basti pensare che finita l’attività magmatica, lo stesso vulcano è imploso e sembrerebbe essere scomparso dal territorio.

La devastazione causata dal vulcano Tonga

A prova dell’incredibile evento naturale, ci sono le immagini scattate dal Centro satellitare delle Nazioni Unite, Unosat, secondo cui del vulcano Hunga Tonga Hunga Ha’apa rimangono solo due piccole porzioni di terra sopra il livello del mare.

Prima della violenta esplosione, queste due porzioni di terra, che fanno parte del cono del vulcano sotto il livello del mare, erano molto più grandi ed erano connesse da un pezzo di terra molto grande. Ora, la morfologia del territorio nel regno di Tonga ora è totalmente cambiata

Le vittime causate dal vulcano Tonga

Il bilancio dell’eruzione nel regno di Tonga conta attualmente due vittime, di cui una inglese. A confermarlo è il governo della Nuova Zelanda:

«Possiamo confermare che la polizia di Tonga ha comunicato all’Alta Commissione della Nuova Zelanda che il bilancio confermato è di due morti, tra cui un cittadino britannico».

La vittima britannica è Angela Glover. La donna sarebbe morta mentre cercava di mettere in salvo in suoi cani dalle onde di tsunami. 

Contents.media
Ultima ora