×

WhatsApp, insultare e offendere qualcuno nel proprio stato è diffamazione: la sentenza della Cassazione

Seconda la Cassazione, pubblicare contenuti offensivi nel proprio stato di WhatsApp è diffamazione. Il primo caso in Italia a Caltanissetta.

Diffamazione su WhatsApp

Come già successo per Facebook, Instagram e Twitter, i giudici della Cassazione hanno stabilito che pubblicare contenuti offensivi nel proprio stato di WhatsApp, la celebre applicazione di messaggistica, è diffamatorio. Il contenuto è infatti visibile a tutti i contatti che hanno salvato il numero di telefono nella propria rubrica e scaricato l’app.

Da qui il reato di diffamazione che, secondo l’articolo 595 del Codice penale, viene commesso da “chiunque, comunicando con più persone, offende l’altrui reputazione”.

WhatsApp, insultare e offendere qualcuno nel proprio stato è diffamazione: il primo caso in Italia

Come riportato da NewSicilia, per la prima volta in Italia i giudici della Cassazione si sono trovati di fronte a un caso di diffamazione su WhatsApp. È accaduto a Caltanissetta.

Sotto processo è finito un uomo accusato di aver volontariamente scritto una frase offensiva, destinata a una donna, nel proprio stato sull’app.

WhatsApp, insultare e offendere qualcuno nel proprio stato è diffamazione: uomo condannato a una multa di 3.000 euro e al risarcimento delle spese legali

La vittima ha denunciato l’uomo, condannato nei tre gradi di giudizio, dopo aver capito che l’offesa era rivolta a lei. I supremi giudici hanno confermato la decisione presa in primo e secondo grado e inflitto all’uomo una multa di 3.000 euro insieme al risarcimento delle spese legali.

WhatsApp, insultare e offendere qualcuno nel proprio stato è diffamazione: “Avrebbe potuto inviarle un messaggio privato”

La motivazione della condanna è la seguente: “L’uomo non ha limitato la visione della frase offensiva rivolta alla donna, e lo ha fatto consapevolmente, perché se avesse voluto rivolgersi direttamente alla vittima, avrebbe avuto più senso inviarle un messaggio personale“.

Leggi anche: Terza dose vaccino Covid, Cartabellotta (Gimbe): “Sarà per tutti, come per l’influenza”

Leggi anche: Come allontanare gli insetti in autunno

Contents.media
Ultima ora