×

WikiLeaks su Macron: “Online 21mila email del periodo della campagna elettorale”

Wikileaks pubblica online accessibile dal proprio sito le email presidenziali di Macron. - Nessuna notizia rilevante - al momento è fuoriuscita dalla posta elettronica della campagna elettorale.

Wikileaks

Sono circa 21.075 le email pubblicate da WikiLeaks originarie della campagna politica di Emmanuel Macron, gli hacker hanno messo le mani sugli account presidenziali proprio il giorno prima delle elezioni 7 maggio 2017.

L’emissione in circolo delle email a stretto giro di posta, cioè a soli due giorni dal ballottaggio presidenziale, provocarono un clima di tensione nel Paese tanto da creare un tumulto generale tra i cittadini dovendo scegliere tra chi votare: Emmanuel Macron o Marine Le Pen.

In quel periodo le autorità francesi avevo accuratamente avvisato i media di non divulgare pezzi inerenti i candidati politici per evitare spiacevoli alterazioni del voto.

WikiLeaks divulga le email di Emmanuel Macron

Dalle email fatte circolare dall’organizzazione di Julian Assange sembrerebbe non fossero uscite rivelazioni sconvolgenti. Tanto da far pensare che il team di Macron, sia stato abile ad non utilizzare come strumento di comunicazione l’email.

Facendo slittare tutte le discussioni in merito alle strategie da utilizzare attraverso vari canali più “sicuri”.

Infatti, non è emersa nessuna rilevazione sui cantieri Saint – Nazaire, che al momento rappresentano la nota dolente tra l’Italia e la Francia. In effetti, il primo plico fatto circolare sui documenti di Macron è rappresentato da semplici rassegne stampe.

Le email portate alla luce oggi da WikiLeaks sono state accuratamente controllate attraverso adeguati sistemi informatici. In riferimento alla pubblicazione delle email l’organizzazione di Julian Assange ha specificato, che per il momento sono in circolazione solo le email accuratamente controllate.

In particolare, si parla di circa 21,075 email che riguardano il periodo di tempo intercorso tra il 20 marzo 2009 fino al 24 aprile 2017. Le indiscrezioni trapelate coinvolgono direttamente la pubblicazione delle email , database e svariati documenti non censurati facente capo all’organizzazine internazionale che si occupa di divulgare attraverso i propri canali sfruttando le potenzialità del suo sito tutte le informazioni possibili, e non solo.

La strategia di WikiLeaks e le presidenziali di Emmanuel Macron

La strategia che si evince nel pubblicare è coordinata ai piani di WikiLeaks, offre al pubblico documenti di svariato tipo.

L’obbiettivo è la divulgazione, rendere tutti i documenti accessibili agli utenti direttamente attraverso il proprio sito. Al momento, a nulla sono servite le svariate minacce legali, né il rischio che intervengano i giudici con la rimozione per ordine giudiziario, alcuna autorità è riuscita a fermare WikiLeaks.

Secondo quando riportato dalla “Repubblica”, nel 2013 l’organizzazione di Assange duplico in un apposito database alla portata di tutti i “cablo dell’era di Henry Kissinger”. Riproponendoli a portata di tutti, per parola chiave direttamente sul sito WikiLeaKs, facendo in modo che fosse incensurabili, escludendo del tutto la possibilità per il governo USA di segretarli nuovamente, cosa accaduta con i file di George W. Bush.

WikiLeaks punta a gestire con lo stesso impegno anche le email di Macron per renderli pubblici accessibili a tutti i cittadini, senza doverli reperire da altre fonti di traffico informatico, lo scopo è quello di evitare che gli utenti si affaccino al “mercato nero”.

Scrivi un commento

300
Caricamento...

Leggi anche