World Grand Prix: l'Italvolley femminile batte il Giappone - Notizie.it
World Grand Prix: l’Italvolley femminile batte il Giappone
Sport

World Grand Prix: l’Italvolley femminile batte il Giappone

Primo match di questo week end del World Grand Prix e prima vittoria azzurra.

Le ragazze di Bonitta si sono imposte contro il Giappone padrone di casa dopo una partita lunga e sofferta, che si presentava difficile, è sembrata all’inizio facilissima, poi è tornata a essere difficile, difficilissima.

Il primo set è senza storia. Le azzurre sono padrone del campo, attaccano, murano, ricevono, giocano che meglio di così non si può e, infatti, il parziale è impietoso per le giapponesi: 25 a 15.

Ma le avversarie sono ostiche, riescono a non perdere la calma e tornano sotto pareggiando i conti subito vincendo il secondo set per 25 a 23. Non solo, ma la spuntano anche nel terzo con un faticoso 27 a 25, portandosi così sul 2 a 1.

La partita sembra aver preso il binario sbagliato, perché al Giappone riesce tutto, mentre l’Italia combatte alla pari, ma continua a cadere in malo modo con errori banali, evitabilissimi.

Eppure, viene fuori il carattere.

Alla fine del quarto set, proprio quando sembra che le cose stiano per finire come negli ultimi due, l’Italia tira fuori classe e grinta e si porta a casa il pareggio, concludendo sul 26 a 24.

Ci si gioca tutto al tie break dove, però, le azzurre dimostrano di avere ritrovato il modo giusto di interpretare la gara e prevalgono: 15 a 12 e 3 a 2 finale.

Vittoria fondamentale, perché l’Italia vista contro il Giappone non è stata irresistibile: Malinov ha sbagliato molti palloni e deve affinare l’intesa con tutte le centrali (Arrighetti compresa), Sorokaite è stata un po’ in ombra, lasciando il posto alla ritrovata Valentina Diouf, che però deve migliorare in velocità quando deve andare a muro.

In crescita Lucia Bosetti, alla cui classe si deve, in definitiva, la vittoria del quarto set. Ma se il giudizio tecnico può essere non del tutto positivo, lo è senz’altro quello relativo alla grinta e alla determinazione: da questo punto di vista, le ragazze sono state tutte eccezionali. Vincere partite così non è da tutti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche