×

Zelensky su Lavrov: “La Russia ha dimenticato la lezione della Seconda Guerra Mondiale”

Zelensky si è espresso sulle parole di Lavrov, a suo dire simbolo che la Russia si è dimenticata le lezioni apprese durante la seconda guerra mondiale.

Guerra Ucraina Zelensky

Il presidente ucraino ha commentato le parole che il ministro degli Esteri russo Lavrov ha pronunciato nei confronti degli ebrei durante la sua intervista a Zona bianca su Rete Quattro: sostenendo che “anche Hitler, come Zelensky, aveva sangue ebreo nelle vene”, ha dimostrato secondo lui di aver dimenticato tutte le lezioni della Seconda guerra mondiale.

Zelensky su Lavrov

Nel suo consueto videomessaggio, il leader dell’Ucraina si è chiesto come Lavrov abbia potuto dire che “i più grandi antisemiti stavano proprio tra gli ebrei” a pochi giorni dall’anniversario della vittoria sul nazismo: Ha inoltre sottolineato che queste parole significano che il più alto diplomatico russo “stia dando la colpa al popolo ebraico dei crimini nazisti“.

Dopo la morte di persone sopravvissute all’occupazione nazista e ai campi di concentramento nazisti a causa dei bombardamenti russi, questo impulso antisemita del ministro significa che la Russia ha dimenticato tutte le lezioni del passato“, ha aggiunto per poi chiedersi cosa farà l’ambasciatore israeliano a Mosca e se le relazioni tra Russia e Israele rimarranno le stesse.

Zelensky sulle sanzioni alla Russia

Zelensku è infine tornato a parlare delle sanzioni a Mosca dicendo di aspettarsene un altro pacchetto dall’Unione europea. Secondo lui “dovremo bloccare tutte le operazioni di import-export con la Russia” perché è questa la modalità con cui Mosca guadagna e sarebbe l’unico modo per far capire alla Federazione che il diritto internazionale e la pace in Europa devono essere rispettati.

Contents.media
Ultima ora