×

Zona arancione 12 aprile: cosa cambia da oggi nelle regioni coinvolte

In zona arancione dal 12 aprile vanno molte Regioni d'Italia: cosa cambia rispetto alla rossa?

zona arancione 12 aprile cosa cambia

In base a quanto emerso dai dati forniti dal monitoraggio dell’Istituto superiore di sanità, da oggi, 12 aprile, l’Italia diventa decisamente più arancione che rossa con Lombardia, Piemonte, Emilia-Romagna, Toscana, Friuli-Venezia Giulia e Calabria che abbassano dunque il proprio livello di rischio covid.

In zona rossa al momento arriva la Sardegna, che solo qualche settimana fa era diventata l’unica Regione bianca d’Europa, e Campania, Valle d’Aosta e Puglia. Si ricorda inoltre che in base all’ultimo decreto del governo non è possibile per le i territori andare in zona gialla fino alla fine di aprile. Ma cosa cambia nel passaggio dalla zona rossa a quella arancione?

Zona arancione 12 aprile: cosa cambia

Stando alle attuali norme, nei terriotori in zona arancione, dal 6 al 30 aprile 2021, è consentito lo spostamento dei cittadini all’interno del proprio Comune tra le ore 5.00 e le 22.00. Per andare verso altri Comuni saranno necessari motivi di lavoro, necessità o salute. Resto sempre consentito il rientro nella propria residenza, domicilio o abitazione. Si ricorda inoltre che chi vive in un comune con meno di 5mila abitanti potrà spostarsi entro i 30 km dal confine del proprio Comune.

Attività

Quanto alle attività, in zona arancione riaprono i negozi così come i parrucchieri e i barbieri, mentre restano ancora chiusi bar e ristorante che potranno però continuare a lavorare con i servizi di asporto.

Scuole

In zona arancione aumentano gli studenti che potranno tornare in classe. Nello specifico si tratta di quelli delle scuole dell’infanzia, della materna, delle elementari e tutti e tre gli anni delle scuole medie.

I ragazzi più grandi, ossia quelli delle superiori, torneranno in classe solo al 50%, massimo 75%.

Visite

In merito alle visite, resta consentita la possibilità di andare a trovare amici e parenti una volta al giorno nel numero massimo di due persone adulte che potranno portare con loro persone disabili, non autosufficienti e i minori di 14 anni.

Coprifuoco

Resta inviolato il coprifuoco che sarà in vigore tutti i giorni dalle 22:00 alle 5:00. Chi avesse necessità di uscire di casa in questa fascia oraria dovrà munirsi di autocertificazione, così come chiunque in tutte le ore avrà le sopracitate motivazione per uscire dal proprio Comune. Per tutti gli altri spostamenti non sarà necessario munirsi del documento.

Contents.media
Ultima ora