×

Abruzzo, il Parco del Lavino guarda ai bambini

Condividi su Facebook

Per garantire la partecipazione dei bambini allo sviluppo del territorio e alla vita del Parco, l’area protetta delle sorgenti sulfuree del Lavino a Scafa (PE) è stata dotata di una biblioteca a tema, pannelli permanenti informativi sul Parco, sulla flora e la fauna presenti nell’area, uno spazio per le attività di educazione ambientale e servizi igienici specifici per disabili.

Con questi risultati si è concluso il progetto “Un Parco a misura di Bambino”, promosso da Legambiente e finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, con l’obiettivo di migliorare la fruizione delle aree naturali protette da parte degli under 14.

Un progetto che ha visto realizzare anche un monitoraggio nazionale per verificare il livello di accessibilità per gli Under 14 nei Parchi nazionali, regionali e nelle aree marine protette (i risultati del monitoraggio sono scaricabili dal sito www.legambienteabruzzo.it).

Come ha sottolineato Rocco Barbarossa, presidente del Circolo Legambiente di Scafa, «è abbastanza evidente come attualmente i parchi risultino generalmente poco provvisti di sentieri e di tabellonistica specificatamente dedicata agli under 14. Al contrario sono molti i parchi che producono materiali di comunicazione esterna rivolta ai giovanissimi: da una parte quindi i parchi desiderano invitare i bambini e lasciare loro un ricordo della visita, dall’altra però l’effettiva fruizione del territorio rimane fortemente condizionata dal punto di vista dell’adulto.

Eppure la partecipazione dei bambini allo sviluppo del territorio è un vero e proprio criterio di sostenibilità ed un punto di forza. Ci auguriamo che le aree naturali protette possano garantire sempre più servizi e strutture in grado di offrire ai giovanissimi una migliore fruizione e partecipazione».

Foto tratta dal sito www.parcolavino.com


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.