×

Legnano, ucciso in casa un 71enne: sospettato dell’omicidio il figlio

Un operaio al lavoro nell'appartamento si affaccia e vede l'omicidio in diretta. Il figlio della vittima in Commissariato per essere interrogato.

milano uccide compagna

Dramma familiare a Legnano, nell’area metropolitana di Milano. Nella mattinata di lunedì 1 luglio 2019 una lite tra padre e figlio è finita in omicidio, con l’uccisione del 71enne ex finanziare Michele Campanella. La tragedia è avvenuta in un appartamento all’incrocio tra via Sante Giovannelli e via Barbara Melzi.

L’allarme

In base alle primissime ricostruzione l’allarme sarebbe scattato attorno alle ore 10:30, quando un operaio al lavoro in un cantiere nella palazzina di fronte ha allertato i carabinieri. Stando a quanto riferisce Il Giorno, l’operaio si sarebbe spaventato udendo delle forti grida provenire dall’interno di dell’abitazione vicina. Affacciandosi, ha visto un uomo cadere a terra sotto i colpi sferrati da un altro uomo con un corpo contundente.

Quando le forze dell’ordine sono giunte, per la vittima non c’era purtroppo più nulla da fare. L’uomo, il 71enne Michele Campanella, era riverso in una pozza di sangue ormai privo di vita. Sembra che contro l’anziano siano stati inflitti diversi fendenti, probabilmente con un coltello.

La lite col figlio

Potrebbe essere stato proprio il figlio dell’uomo, il 37enne Marco, a scagliarsi contro Michele Campanella. Il figlio del 71enne pare infatti che fosse in casa al momento dell’omicidio.

Per il momento, è stato portato in Commissariato per essere interrogato. Non escluso che l’assassinio sia scaturito a seguito di un litigio tra i due.

Milano Today riporta inoltre che nell’appartamento, al momento del dramma, c’era anche la mamma del 37enne, moglie della vittima. La donna è stata portata via in stato di shock.

Contents.media
Ultima ora