Meteo, possibili temporali in arrivo: Protezione Civile emana l’allerta gialla
Cronaca

Meteo, possibili temporali in arrivo: Protezione Civile emana l’allerta gialla

allerta meteo
allerta meteo

Il Dipartimento di Protezione Civile ha esteso l'allerta gialla per lunedì 22 luglio. E' allerta meteo su diverse regioni d'Italia

L’anticiclone africano che lambirà buona parte del vecchio continente regalerà giornate molto calde e afa diffusa anche su molte regioni del nostro Paese. Tuttavia, non sono esclusi veloci temporali di calore. E’ allerta meteo soprattutto nella prima parte della settimana a ridosso dei rilievi alpini specie quelli di confine. Il Meteo.it informa che è previsto qualche addensamento pomeridiano a ridosso delle dorsali appenniniche. Temperature in aumento soprattutto al Nord, ma anche su gran parte del Centro e su tutta l’area tirrenica. Tra mercoledì e giovedì è prevista la fase più bollente e stabile con valori termici fortemente sopra la media e una quasi totale assenza di nubi, persino a ridosso dei rilievi.

Allerta meteo al Nord

L’alta pressione si rafforza nell’area mediterranea, ma deboli infiltrazioni d’aria umida di origine nord atlantica continuano a lambire alcune aree delle regioni settentrionali. Così informa ancora Il Meteo.it. Le alte temperature e l’aria calda degli ultimi giorni genereranno diversi contrasti atmosferici che sono all’origine di nuovi possibili temporali, previsti in particolare nelle ore pomeridiane di lunedì 22 luglio 2019.

La Protezione Civile ha esteso l’allerta gialla per rischio temporali.

Il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso un avviso di condizioni meteorologiche avverse. I fenomeni meteo potrebbero determinare delle criticità idrogeologiche e idrauliche in diverse zone e regioni d’Italia L’area interessata dall’allerta gialla nella giornata di lunedì 22 luglio è quella del Piave, in Veneto, dove è prevista ordinaria criticità con pericolo temporali.

Il caldo tornerà intenso soprattutto tra martedì 23 e mercoledì 24 luglio, informa Fanpage.it. I termometri saliranno ulteriormente portando picchi di caldo fino a 38 gradi nelle aree del Centro Nord e in quelle interne della Sardegna. Sulle regioni settentrionali l’area più calda sarà la Pianura Padana con valori massimi fino a 38-40 gradi, tra Piemonte e Veneto. Anche Milano sarà caldissima con i suoi 37 gradi. A Bolzano previsti 2 gradi in più del capoluogo lombardo. Il caldo torrido coinvolgerà anche molti settori del Centro.

A Firenze il termometro toccherà i 39 gradi, a Roma si raggiungeranno i 36. Toscana e dell’Umbria saranno probabilmente le regioni più calde.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Asia Angaroni
Leva 1996, varesotta di nascita milanese di adozione. Dall’amore per la stampa e la verità alla laurea in Comunicazione. Amante della letteratura e dell’arte, alla ricerca costante di sapienza e cultura. Appassionata di cronaca sportiva e di inchieste, desiderosa di fare della parola il proprio futuro.