Come lavare i piatti in lavastoviglie senza usare il detersivo
Come lavare i piatti in lavastoviglie senza usare il detersivo
Casa

Come lavare i piatti in lavastoviglie senza usare il detersivo

Lavastoviglie

La lavastoviglie non deve essere necessariamente utilizzata con il detersivo. Il detersivo può essere sostituito con prodotti naturali. Ecco come fare.

Una lavastoviglie non deve essere necessariamente utilizzata con il detersivo. Infatti, ogni lavastoviglie ha almeno due cicli, uno di lavaggio e uno di risciacquo. Spesso basterebbe usare quest’ultimo. Il ciclo di risciacquo consuma molto meno e può rendere i vostri piatti perfettamente puliti senza l’utilizzo di un detersivo. Di seguito vi sveliamo come fare e vi proponiamo anche dei metodi per preparare dei detersivi naturali.

Lavare i piatti in lavastoviglie senza usare il detersivo

Un intero ciclo di lavaggio delle stoviglie consuma il doppio di acqua rispetto al lavaggio nel lavello, il solo ciclo di risciacquo spreca molta meno acqua ed è in grado di lavare accuratamente i piatti. Anche senza bisogno del aiuto dell’apposito detergente. Quasi la totalità dei detersivi inquina l’ambiente e le tracce delle sostanze chimiche con cui è fatto possono rimanere sulle stoviglie anche dopo il risciacquo. Perciò, lavare i piatti senza usare il detersivo e con il ciclo di risciacquo aiuta non solo a consumare meno, ma anche a rispettare l’ambiente e noi stessi.

I prodotti necessari

Ma cosa serve per fare ciò? È sufficiente sostituire il detersivo con prodotti presenti in tutte le case o comunque facili da reperire e molto economici.

Infatti, è necessario munirsi principalmente di aceto bianco, che attraverso la sua acidità pulisce e disinfetta i piatti.

Se volete ottenere un risultato perfetto, potete usare anche del brillantante per avere un risultato più splendente e facilitare l’asciugatura delle stoviglie per rendere piatti e bicchieri più splendenti. Questo può essere tranquillamente sostituito con l’acido citrico, che si acquista in polvere. L’acido citrico può essere usato per pulire la lavastoviglie, in quanto agisce come anticalcare e disincrostante. Una volta al mese versate l’acido citrico direttamente nella vaschetta del detersivo della lavastoviglie e avviate un programma a 60°. Su Amazon è possibile acquistare l’acido citrico in comodi barattoli da un chilo.

Il procedimento

Per lavare i piatti con questo metodo, è necessario innanzitutto sciacquare leggermente i piatti sporchi o all’interno del lavandino o in una vaschetta per rimuovere lo sporco in eccesso. Di seguito potete caricare il tutto all’interno della lavastoviglie.

Per massimizzare l’effetto del risciacquo, ordinate i piatti più grandi alle estremità e i più piccoli al centro, disponete tazze e ciotole a testa in giù.

A questo punto, riempite la vaschetta in cui solitamente mettete il detersivo con l’aceto bianco. Potete aggiungere, come detto, anche il brillantante o dell’acido cloridrico. Infine, impostate la lavastoviglie sul ciclo di risciacquo e chiudete lo sportello. Finito il ciclo, i piatti saranno perfettamente lavati e disinfettati, grazie all’azione dell’aceto bianco.

Come alternativa: detersivi naturali

Un altro metodo per risparmiare sul detersivo e rispettare l’ambiente consiste nel preparare i detergenti per le stoviglie a casa con prodotti naturali. Si tratta di soluzioni che potrete sperimentare facilmente, poiché richiedono ingredienti facilmente reperibili ed economici. E potete usare i detersivi creati da voi sia per lavare a mano sia nella lavastoviglie.

Miscela di limone e sale

Il detersivo naturale più semplice da preparare è la miscela di limone e sale.

Bastano questi due ingredienti comunemente presenti in ogni casa per creare un ottimo detergente per piatti.

Per creare la miscela, iniziate spremendo un paio di limoni. Filtrate il succo per eliminare semi e parti in eccesso. Quindi, versate il succo in una bottiglietta e aggiungete quattro cucchiai di sale. Ora chiudete la bottiglietta e agitate con forza il contenuto per qualche minuto. Quando la miscela avrà raggiunto una consistenza omogenea, il detersivo sarà pronto.

Pastiglie di bicarbonato e sapone

Potete creare anche delle comodissime pastiglie per la lavastoviglie in modo semplice e veloce. Vi occorrono solo tre ingredienti: bicarbonato di sodio, sapone liquido di Marsiglia e acqua. Anche in questo caso, tutti prodotti che solitamente abbiamo in casa o comunque facilmente reperibili.

Versate in una ciotola 300 grammi di bicarbonato di sodio ed 1 o 2 cucchiai di sapone di Marsiglia. Aggiungete tanta acqua quanta sarà necessaria per creare un composto cremoso e senza grumi.

Una volta ottenuto questo composto versatelo in degli stampini, va benissimo lo stampo per i cubetti di ghiaccio se non avete altro. Lasciate asciugare per qualche ora e una volta capovolto lo stampo avrete ottenuto delle vere e proprie pastiglie per la lavastoviglie. L’importante è che la quantità del bicarbonato sia sempre il doppio rispetto al sapone di Marsiglia impedendo così che quest’ultimo crei troppa schiuma.

Questi sono solo due dei possibili procedimenti per creare dei detersivi con prodotti naturali. Se siete davvero interessati e volete scoprire altri metodi per preparare dei detergenti naturali con le vostre mani, esistono diversi libri sull’argomento. Su Amazon ad esempio trovate il libro seguente per imparare a creare dei detersivi naturali, utili davvero per qualsiasi cosa all’interno della vostra abitazione.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche