Sintomi di allergia al tonno

Salute

Sintomi di allergia al tonno

tonno

L'allergia al tonno, e più comunemente al pesce, porta con sé numerosi problemi. Se non la si cura con attenzione si corrono seri rischi per la salute.

L’allergia al pesce, tra cui il tonno, è tra le prime quattro cause di allergie alimentari. Si può sviluppare un’allergia alimentare, in qualsiasi momento, ed i sintomi possono variare da lievi a pericolosi per la vita, a seconda della gravità dell’allergia e l’esposizione al cibo. Secondo la Mayo Clinic e l’American Academy of Allergy, i sintomi allergici al tonno includono gonfiore e anafilassi.

Allergia al tonno

L’intolleranza al pesce, più precisamente quella al tonno, è molto comune. Spesso si sente parlare in televisione di questa elevata sensibilità alimentare di migliaia di italiani. Fortunatamente è un’intolleranza che si può gestire facilmente attuando una adeguata dieta.

Diffusione

Il tonno è una delle cause più frequenti di intolleranza alimentari. Questo avviene perché è un cibo molto utilizzato nella cucina tradizionale. In Italia i cittadini che sono colpiti da questa intolleranza sono principalmente quelle delle regioni che affacciano sul mare. Nel resto del mondo questo disturbo è invece comune in Spagna, nei Paesi Scandinavi e in Giappone.

Nei dati complessivi, il pesce si inserisce al terzo posto come alimento che maggiormente causa intolleranze, dietro le uova e il latte.

Il pesce è mangiabile in moltissime varianti. Infatti, oltre a essere presente in tantissime ricette tradizionali della cucina italiana, si trova anche nei prodotti alimentari o per la preparazione di cibi, farmaci ed integratori. Questo avviene attraverso l’utilizzo dei derivati del pesce. Il collagene, ad esempio, è molto utilizzato nella preparazione delle gelatine che sono molto comuni sia nell’industria alimentare che farmaceutica.

Sintomi

Un paziente che ha un’ intolleranza al tonno solitamente ha i classici sintomi di qualsiasi intolleranza: mal di pancia e gonfiore addominale dopo i pasti. A volte questi disturbi sono associati anche a vomito e dissenteria.

Nel caso del tonno, e del pesce pesce più in generale, la quasi totalità dei pazienti mostra dei sintomi che sono molto simili a quelli dell’allergia. Questo fatto è spiegabile con l’alta presenza di istamina all’interno del pesce.

I malesseri che si verificano più di frequente sono esattamente quelli che si sviluppano quando si libera la istamina, ovvero:

  • presenza di eczema
  • Presenza di palpitazioni cardiache.

Come nel caso di tutte le intolleranze, i sintomi sono variabili a seconda dell’individuo.

A volte si possono manifestare anche dopo molte ore aver ingerito il pasto. Per questo motivo è utile rivolgersi al medico curante che sicuramente saprà diagnosticare in modo corretto questi sintomi.

Difficoltà di respirazione

L‘allergia al tonno può causare respiro corto, naso che cola o congestione nasale e sinusale dopo aver mangiato prodotti al tonno.

Orticaria

Si può sviluppare l’orticaria sul viso, in bocca o alla gola dopo aver mangiato del tonno, così come sulle mani e la pelle, se si ha toccato il tonno prima di mangiare.

Prurito

Avere prurito alle labbra, lingua, bocca e gola è uno dei sintomi all’intolleranza al tonno. Questo prurito può avvenire immediatamente dopo averlo mangiato.

Gonfiore

Le labbra, bocca, viso e gola possono gonfiarsi dopo aver mangiato tonno, e questo sintomo può richiedere un medico se si protrae per più di poche ore.

Formicolio

Si può notare formicolio o una sensazione di formicolio nelle labbra, lingua e bocca.

Anafilassi

L’anafilassi è una condizione che si può sviluppare se l’allergia al tonno è grave.

I segni includono vertigini, bassa pressione sanguigna, il polso debole, vomito e perdita di coscienza.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche