×

Strage di Erba: Azouz rischia di finire sotto processo

Azouz Marzouk dichiara Olindo e Rosa innocenti: la sua presa di posizione lo mette nei guai.

strage di erba azouz

Azouz Marzouk, l’ex marito della defunta Raffaella Castagna, rischia il processo per aver accusato Olindo e Rosa di aver mentito sulla strage di Erba.

Strage di Erba: Azouz accusato

Da qualche anno grande sostenitore dell’innocenza di Olindo Romano e Rosa Bazzi, Azouz Marzouk è indagato per averli accusati.

L’uomo è finito nei guai per aver chiesto al suo legale di presentare un’istanza al fine di rivedere il processo di Erba. L’ex marito di Raffaella Castagna, uccisa durante quel massacro insieme al figlioletto Youssef, sostiene che Olindo e Rosa, condannati all’ergastolo in quanto autori dell’omicidio, siano in realtà innocenti. Con questa dichiarazione, Azouz, li avrebbe accusati automaticamente di autocalunnia per la stessa confessione in cui la coppia ammetteva di essere responsabile della strage.

In sintesi l’uomo ha quindi accusato Olindo e Rosa di aver mentito quando hanno confessato il 10 gennaio 2017, dinanzi al pubblico ministero della Procura della Repubblica di Como.

Giancarla Serafini, pm di Milano, ha chiesto il rinvio a giudizio per il cittadino tunisino.

I dettagli della vicenda

La sera dell’11 gennaio 2006, nel comune di Erba in provincia di Como, i vigili del fuoco intervennero per un incendio in un appartamento.

Una volta sedete le fiamme, i pompieri scoprirono i corpi senza vita di quattro persone, tra i quali un bambino di due anni che era stato sgozzato con un coltello.

I cadaveri appartenevano a: Raffaella Castagna, 30 anni e proprietaria dell’appartamento, Paola Galli, la madre sessantenne, Valeria Cherubini, vicina di casa e il piccolo Youssef.

Un unico superstite scampò alla strage di Erba, si tratta di Mario Frigerio, marito di Valeria Cherubini, salvatosi per miracolo dalla ferita alla gola grazie a un difetto alla carotide. Fu proprio sua la testimonianza che, insieme a una piccola traccia ematica, aveva incastrato Olindo Romano e la moglie Rosa.

La redazione è composta da giornalisti di strada, fotografi, videomaker, persone che vivono le proprie città e che credono nella forza dell'informazione dal basso, libera e indipendente. Fare informazione, per noi, non è solo un lavoro ma è amore per la verità.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Redazione Notizie.it

La redazione è composta da giornalisti di strada, fotografi, videomaker, persone che vivono le proprie città e che credono nella forza dell'informazione dal basso, libera e indipendente. Fare informazione, per noi, non è solo un lavoro ma è amore per la verità.

Leggi anche

Articoli Correlati

Contents.media
Ultima ora