> > Guido Crosetto, attacco alla BCE: "Ha troppo potere". Duro botta e risposta c...

Guido Crosetto, attacco alla BCE: "Ha troppo potere". Duro botta e risposta con Calenda

guido crosetto

Il ministro della Difesa ha concesso un'intervista con la quale ha voluto attaccare la Banca Centrale Europea

Alla luce delle previsioni decisamente pessimiste rilasciate dalla Banca Centrale Europea nelle scorse ore (secondo la BCE, infatti, nel 2023 “un terzo dell’Europa sarà in recessione”) l’attuale ministro della Difesa italiano Guido Crosetto si è sentito in dovere di dire la sua, con una nuova intervista rilasciata nelle scorse ore a La Repubblica.

Duro attacco di Crosetto alla BCE

Non c’è dubbio che l’allarme della più grande istituzione finanziaria del Vecchio Continente abbia messo in agitazione il governo Meloni: d’altra parte, c’era da aspettarsi una reazione immediata da parte dei nostri politici quando la BCE ha individuato nell’Italia l’anello debole dell’economia europea.

Ed ecco quindi arrivare la replica piccata di Crosetto, che ha tenuto a mettere i puntini sulle i sulla spinosa questione:

Le condizioni economiche del Paese rischiano di peggiorare se verranno a mancare le “tutele esterne” che hanno aiutato negli ultimi anni. Per questo fatico a comprendere le ragioni che hanno spinto la Bce a cambiare politica sugli acquisti dei titoli di Stato europei. Oltretutto in un momento già economicamente molto complesso, per certi versi drammatico, come quello che sta attraversando il mondo e l’Ue in particolare.

Secondo Crosetto “La Bce ha troppo potere e i suoi errori ci mettono a rischio”. Il politico ha poi aggiunto:

L’Europa deve porsi il tema di come coniugare le rilevanti decisioni politiche, assunte in modo indipendente dalla Bce e dall’Eba, con quelle che prendono la Commissione europea e i governi nazionali. Abbiamo lasciato a organismi indipendenti e che rispondono solo a sé stessi, la possibilità di incidere sulla vita dei cittadini e sull’economia. In modo superiore alla Commissione europea e soprattutto ai governi nazionali. È legittimo chiedersi quanto sia giusto?

Il botta e risposta con Calenda

Carlo Calenda, europeista doc, non ha certo apprezzato le parole del collega, definendo con un tweet l’intervista “demenziale e pericolosa”.

Immediata la controreplica di Crosetto, che ha tuonato:

Forse hai sacrificato l’obiettività alla demagogia. Oppure ti sei fermato ai titoli. Intanto non ho parlato degli strumenti usati per combattere l’inflazione ma di un’altra decisione, quella degli interventi sui titoli. Poi, se vuoi essere serio, argomenta: i temi si discutono.

Calenda ha poi risposto:

L’intervento su titoli, peraltro largamente previsto, ha lo stesso effetto. Come sai la protezione su spread è garantita da uno schema sostitutivo. La critica populista all’indipendenza dei tecnocrati è una roba pericolosa per il paese se fatta da un ministro.