×

Pianeta Proibito – 13 e 14 aprile – Creberg Teatro Bergamo

Condividi su Facebook
pianeta_proibito_cast

13 e 14 aprile ore 21.00 MURCIANO E BORRACCINI srl Presenta

di Bob Carlton uno spettacolo di LUCA TOMMASSINI

Con

LORELLA CUCCARINI

Miranda

e

ATTILIO FONTANA PIETRO PIGNATELLI

Capitan Tempesta Prospero

con la presenza virtuale di

VAUDETTI MORGAN FACCHINETTI MAIONCHI

Annunciatrice Mostro Narratore Presidente USA

con i talenti di

X FACTOR

Francesca Ciampa Antonio Marino

Roxy Cookie

Enrico Nordio Ilaria Porceddu Chiara Ranieri

Ariel Maya Ufficiale Scientifico

Ballerini

Roberto Carrozzino Monica Villini

Direzione Musicale Traduzione Testi Canzoni

Roberto Tucciarelli Gianluca Merolli

Adattamento Testi

Luca Tommassini Massimo Di Rollo Paolo Logli Alessandro Pondi

Coreografie

Luca Tommassini Jonathan Redavid

Scene Costumi

Carmelo Giammello Francesca Schiavon

Light Designer Sound Designer

Marco Macrini Arturo Pellegrini

Realizzazione Grafica Ufficio Stampa

Clonwerk e Ivimap Lapiu

Produttore Esecutivo Assistente regia Aiuto regia

Massimo Di Rollo Daniela Bellini Marco Calvani

Regia

Luca Tommassini

Un viaggio nel futuro che inizia dal foyer del teatro, uno spettacolo unico e interattivo, un intreccio visionario e divertente dove il genio di William Shakespeare incontra i miti del rock; è questa la nuova ed originale versione de “Il Pianeta Proibito Rock musical” di Bob Carlton, riadattato e diretto da Luca Tommassini, che ha unito un grande team creativo e un cast artistico d’eccezione: prima fra tutti Lorella Cuccarini, regina incontrastata del musical italiano, al suo atteso ritorno sulle scene, affiancata da Attilio Fontana in un’inedita versione rockabilly.

I due protagonisti saranno affiancati da Pietro Pignatelli e dai grandi talenti delle tre edizioni italiane di X Factor: Chiara Ranieri, Antonio Marino, Enrico Nordio, Francesca Ciampa e Ilaria Porceddu Lo spettacolo sara’ arricchito dalla partecipazione virtuale di Morgan, Mara Maionchi e Francesco Facchinetti e dalla partecipazione amichevole di Rosanna Vaudetti.

Partendo dall’originale musical dell’88, un inedito e sperimentale mix di citazioni shakespeariane e trascinanti successi rock degli anni ’50 e ’60, la nuova versione diretta da Tommassini, accettata e condivisa da Carlton, riprende non solo i grandi classici del rock, arrangiati in una veste rinnovata ed insolita, ma attinge anche alle nuove sonorità contemporanee.

Da Elvis Presley a Bjork, dai Beach Boys a Michael Jackson, da Jerry Lee Lewis a Coolio, dai Rolling Stones ai Prodigy, un eclettico mondo musicale riproposto in modo assolutamente originale grazie alla direzione musicale di Roberto Tucciarelli.

Innovative e sorprendenti anche le soluzioni sceniche, grazie alle proiezioni in 3D, per la prima volta utilizzate in uno spettacolo italiano, una tecnologia di ultima generazione capace di animare la scena di presenze virtuali.

Irrompono così nello spettacolo Morgan, che si materializza come una forza oscura del male cantando una versione da lui arrangiata appositamente per lo spettacolo di Sympathy for the Devil dei Rolling Stones, Mara Maionchi nelle vesti della prima donna presidente degli Stati Uniti e Francesco Facchinetti, moderno narratore shakespiriano, che come in Romeo + Giulietta di Baz Luhrmann, diventa giornalista delle news.

Il Pianeta Proibito è un viaggio emozionale, un’avventura spaziale che vede co-protagonista anche il pubblico, passeggero di questa strana crociera; un viaggio a bordo di un’astronave ipertecnologica che, imbarcati anche gli spettatori, viene risucchiata dal misterioso pianeta di Shakespiria.

L’astronave è condotta da Capitan Tempesta (Attilio Fontana), divertente comandante di un singolare equipaggio: Roxy (Francesca Ciampa),donna risoluta e suo fedele braccio destro, Maya (Ilaria Porceddu) svampita, sexy e civettuola, il mozzo Cookie (Antonio Marino), cuoco e rozzo factotum di servizio, e l’Ufficiale Scientifico (Chiara Ranieri), donna energica e femminista.

Creato dalla mente del folle scienziato Prospero (Pietro Pignatelli), Shakespiria è il luogo più romantico in assoluto, ispirato alle atmosfere del teatro dell’ottocento oltre che a Shakespeare, un posto che ritrova i tratti più poetici del passato. Il pianeta è abitato solo dallo scienziato Prospero, genio pazzo ignaro della potenza della propria invenzione, un tipo eccentrico, un po’ dott. Jekyll e Mr. Hyde, da sua figlia Miranda (Lorella Cuccarini), pura e innocente creatura cresciuta sola con il padre e da Ariel (Enrico Nordio) un robot, fedele servitore di Prospero. L’incontro fra questi due strani gruppi diventa l’occasione per intrecci d’amore, vendette e rivelazioni.

I personaggi, sospesi fra toni poetici e sfumature della commedia, danno vita a momenti di grande intensità così come a situazioni esilaranti. Un divertimento che coinvolge anche il pubblico chiamato, sin dal foyer, ad essere passeggero di questa crociera spaziale che culmina in una festa finale con tutto il cast per festeggiare il ritorno sulla terra.

La nuova versione de “Il Pianeta Proibito”, prodotta dalla Murciano e Borraccini srl, è il frutto del lavoro di un team creativo d‘eccezione, professionalità atipiche per un musical come Carmelo Giammello, acclamato scenografo di Prosa e Opera, Marco Macrini light designer, Francesca Schiavon costumista, Luca Tommassini e Jonathan Redavid coreografi, Clonwerk e IViMap a cui è affidata la realizzazione dei contributi grafici e delle proiezioni 3D, Roberto Tucciarelli direttore musicale e Gianluca Merolli che ha curato la traduzione dei testi delle canzoni e che firma il tema originale del musical affidato alla voce di Lorella Cuccarini.

Il Pianeta Proibito” di Bob Carlton, ispirato all’omonimo film cult del 1956 diretto da Wilcox, nasce a Londra nel 1988 da un gruppo di teatro sperimentale per poi essere trasferito, grazie al successo ottenuto, nel West End dove rimane in scena fino al 1993. Per due anni di seguito vince il prestigioso “Oliver Award” come miglior musical, battendo un kolossal come “Miss Saigon” e ottiene un enorme successo nel Regno Unito, negli Stati Uniti e in varie parti del mondo.

Il Pianeta Proibito Rock Musical è in scena in anteprima il 19 Gennaio 2010 al Teatro delle Celebrazioni di Bologna, debutta il 26 Gennaio al Teatro Sistina di Roma, dal 24 Febbraio è al Teatro degli Arcimboldi di Milano e in tournèe nelle maggiori città italiane per tutto il 2010.

PIANETA PROIBITO

Sinossi

Anche questa sera la nostra Astronave è pronta al decollo per un’indimenticabile crociera spaziale. Al comando, Capitan Tempesta, coadiuvato dagli ufficiali di bordo Roxy e Maya e dal mozzo di bordo Cookie. Da questa sera poi, l’equipaggio si arricchisce di un nuovo componente femminile con il ruolo di Ufficiale Scientifico.

L’astronave parte con i passeggeri/spettatori a bordo, pronti ad affrontare ogni pericolo. Dopo una tempesta di meteoriti l’astronave viene attratta da una forza misteriosa su un pianeta che non esiste sulle carte galattiche. Durante l’atterraggio l’Ufficiale Scientifico fugge senza spiegazioni. Qui troviamo Prospero, uno scienziato scomparso molti anni prima dalla Terra, insieme ad Ariel, il robot servitore di sua creazione, e a Miranda, sua figlia, che giunta sul pianeta ancora in fasce non ha mai incontrato altro essere umano. Sia Cookie che Tempesta sono folgorati dalla bellezza di Miranda la quale si innamora all’istante di quest’ultimo.

Prospero racconta che è stato vigliaccamente esiliato sul pianeta dall’infida moglie Gloria in seguito alle sue fantastiche scoperte scientifiche. Ariel, programmato per non saper mentire, racconta che Prospero ha isolato una formula, che permette a chi la ingerisce di praticare la telegenesi, ovvero creare cose con la sola forza del pensiero. È così che Prospero ha creato l’intero pianeta Shakespiria, ispirato e dedicato “al Bardo” del cui genio lui è grande estimatore.

Improvvisamente una mostruosa creatura giunge sul pianeta lasciando tutti a terra in uno stato confusionale. Sopraggiunge l’Ufficiale Scientifico che scopriamo essere in realtà Gloria, la moglie di Prospero. Le ire di tutti si rivolgono verso Gloria in quanto Ufficiale ammutinato, Moglie traditrice e soprattutto Madre che ha abbandonato la piccola Miranda la cui rabbia esplode rivelando un inaspettato temperamento. Messa agli arresti, Gloria fa un patto con Cookie: fargli rubare la formula in cambio del segreto su come conquistare il cuore di Miranda.

Prospero scopre il furto e finalmente Gloria, nell’affrontarlo, gli rivela che la misteriosa creatura è inconsciamente creata da lui, è il suo lato oscuro materializzato dagli effetti non controllati della telegenesi. Ed è questa la ragione che l’ha spinta ad esiliarlo nello spazio… per salvargli la vita. Prospero prende coscienza di ciò e decide che l’unico modo per sconfiggere la creatura sia quello di togliersi la vita.

Gloria decide di tacere il destino del padre alla figlia Miranda, per risparmiarle altra sofferenza. Le rivela che il padre è partito per andare alla caccia del mostro e concede la benedizione all’amore tra Miranda e Tempesta .

Con la morte di Prospero anche il pianete Shakespiria inizia ad autodistruggersi in quanto creatura della sua mente. Capitan Tempesta fa salire tutti sull’Astronave, con rotta verso il pianeta Terra e una nuova vita.

Le origini, le ispirazioni e le citazioni

Esiste un complesso gioco di rimandi e citazioni tra film, romanzo e musical che hanno preso e dato ispirazione e dai quali sono nate idee ed opere nel corso degli anni. L’originale versione di Luca Tommassini riprende questo gioco e lo trasforma tra futuro, passato e presente..

Il musical, The return of the Forbidden Planet, nasce nel 1988, dalla mente di Bob Carlton, prendendo ispirazione all’omonimo film cult del 1956 della MGM diretto da Fred McLeod Wilcox. Il film, e a sua volta il musical, sono influenzati dalla commedia di Shakespeare La Tempesta, non tanto nella trama, quanto nella similarità con i personaggi. Ma nel musical emergono ulteriori similitudini con altre opere shakesperiane, come il personaggio di Miranda, una moderna Giulietta, o Gloria, moglie di Prospero, che riprende delle tematiche de La Bisbetica Domata.

Il musical prende vita in via sperimentale sotto una tenda con l’inglese Bubble Theatre Company , ripresa poi dall’ Everyman Theatre di Liverpool. Ma la versione definitiva vede la luce nel West End londinese come apertura di stagione al Cambridge Theatre, dove ottiene un enorme successo, vincendo per ben due anni consecutivi il prestigioso Oliver Award, il massimo riconoscimento teatrale del Regno Unito. L’anno successivo, nel 1991, Il Pianeta Proibito sbarca nella Grande Mela. Prendono parte al cast anche Julee Criuse, protagonista di Twin Peaks, e il personaggio Scotty di Star Trek (James Doohan) nella parte del narratore, ruolo ricoperto in seguito anche dal chitarrista dei Queen, Brian May.

Dal film Il Pianeta Proibito del 1956, classico del cinema di fantascienza, le cui ambientazioni ricordano quelle di un altro grande classico, Metropolis di Fritz Lang del 1927, fu anche tratto un omonimo romanzo scritto da W. J. Stuart e pubblicato nello stesso anno, ma non solo. L’ideatore di Star Trek Gene Roddenberry, in una sua biografia, rivela di aver tratto ispirazione anche dal Pianeta Proibito. La telegenesi, che smaterializza temporaneamente i corpi, del musical e del film ricorda il famoso teletrasporto, della fortunata serie tv.

Anche il robot Robbie del film, Ariel del musical, e’ oggetto di varie citazioni. Lo vediamo nel film Gremlins del 1984, ne Le ragazze della Terra sono facili del 1988 e Looney Tunes: back in action del 2003. Nel piccolo schermo Robbie appare nella serie cult Ai confini della realta’, in Mork e Mindy, ne la famiglia Addams e nella serie poliziesca Colombo. Nel musical, Robbie diventa Ariel, personaggio spirito presente già ne La Tempesta shakesperiana che si trasformerà in essere umano.

Tra le altre curiosità: nel film, per le sequenze animate dell’attacco del mostro, la Walt Disney presto’ per l’occasione il veterano degli effetti speciali Joshua Meador, ma le sequenze in seguito vennero epurate dalla versione tv perche’ ritenute troppo impressionanti per i minori.

Il film segna l’esordio sul grande schermo di Leslie Nielsen, popolare protagonista, tra gi altri, dei film della serie Una pallottola spuntata.

Una grande novita’ del film fu l’uso della musica elettronica per la colonna sonora, che valse alla pellicola una nomination all’Oscar.

Note di Regia

Pirandello nell’Enrico IV dice che un corpo vestito è l’immagine della sua maschera e non solo, asserisce : “l’uomo nudo non ha identità e’ solo un corpo meccanico, un oggetto”. Ho voluto gettare questa maschera e la mia rappresentazione del nudo, non e’ un piacere della pura estetica, ma un andare a ritrovare le origini, quelle origini che Adamo ed Eva avevano nel giardino dell’Eden, origini violentate dal senso del peccato che genera vergogna e volgarità. Nel libro della genesi infatti leggiamo :” dopo aver mangiato il frutto proibito si aprirono gli occhi di tutti e due e si accorsero di essere nudi:intrecciarono foglie di fico e se ne fecero cinture per coprirsi.” E’ la vergogna dell’uomo che compie il suo primo gesto, si coprono,si nascondono!

Pirandello dice di ragione…io con tutto il rispetto al grande maestro, dico che e’ irragionevole il gesto di coprirsi perchè Dio ha creato solo COSE MOLTO BUONE come ancora il libro della genesi asserisce…

Se la ragione porta alla vergogna io non accetto questa ragione anzi la rigetto! Non a caso Michelangelo dipinge la Cappella Sistina, grande luogo di culto, piena di corpi nudi che successivamente “la ragione umana” ha coperto. Nel pontificato di Giovanni Paolo II fu operato un grande restauro che ha riportato l’opera di Michelangelo nella sua originale nudità! A questo punto mi chiedo : perchè non siamo rimasti nell’Eden senza vergogne? Credo che sia compito di chi fa arte riportarci, anche solo per un attimo, nel giardino da cui siamo scappati. Avere Miranda nuda sul palco e’ un umile tentativo di ritornare alle origini, in fondo una preghiera, una speranza.

Luca Tommassini

Playlist

TITOLO AUTORI
CVALDA GUDMUNDSDOTTIR BJORK, VON TRIER LARS, BELL MARK THOMAS, SIGURDSSON SIGURDUR
IT’S A MAN’S WORLD SMITH NORMAN
GREAT BALLS OF FIRE Otis Blackwell, Jack Hammer
NO MORE TEARS JIMENEZ DAVID ANTHONY
GOOD VIBRATIONS Brian Wilson – Mike Love
DON’T LET ME BE MISUNDERSTOOD Bennie Benjamin, Gloria Caldwell and Sol Marcus
SHOOP SHOOP SONG Rudy Clark
GANGSTA’S PARADISE Coolio, WONDER STEVIE, IVEY ARTIS L JR, RASHEED DOUG, RAHMAN YUSUF N, SANDERS LARRY JAMES
PROUD MARY&REPRISE FOGERTY JOHN C
SHE’S NOT THERE Rod Argent
ALL SHOOK UP PRESLEY ELVIS, BLACKWELL OTIS
SYMPATHY FOR THE DEVIL JAGGER MICK, RICHARD KEITH
DUST WATER HEGARTY ANTONY P
EVERYBODY’S FREE Tarver Quindon
INCOLPAME Merolli Gianluca
JOHNNY BE GOOD Berry Chuck
FEVER Eddie Cooley, John Davenport
GO NOW Banks Larry, Bennet Milton
I WILL SURVIVE SICOTTE ANTOINE, ACOSTA JOHN, RENALD JAMES
MEDLEY ITALIANO
AMORE BELLO Baglioni Claudio
SOLO 3 MINUTI Mariani Gabriele, Benedettelli Francesco
L’ULTIMO BACIO Consoli Carmen
MERAVIGLIOSA CREATURA Gianna Nannini/M. Redeghieri
GOCCE DI MEMORIA Todrani Giorgia, Guerra Andrea
VIENI DA ME Sarcina Francesco
NON AMARMI Baldi Aleandro
IL REGALO PIU’ GRANDE Ferro Tiziano
LUCE Toffoli Elisa
TU SEI L’UNICA DONNA PER ME Sorrenti Alan
PAROLE PAROLE PAROLE Chiosso – Del Re – Ferrio
L’EMOZIONE NON HA VOCE Bella Gianni, Mogol
ALMENO TU NELL’UNIVERSO Lauzi Bruno, Fabrizio Maurizio
A TE Jovanotti (Lorenzo)
TI VORREI SOLLEVARE Toffoli Elisa

La Tournèe

Bologna 20 – 24 Gennaio 2010 – Teatro delle Celebrazioni

Roma 26 Gennaio–14 Febbraio 2010 – Teatro Sistina

Alessandria 21 Febbraio 2010 Teatro Comunale

Milano 24 Febbraio–7 marzo 2010 – Teatro degli Arcimboldi

Torino 9–21 marzo 2010 – Teatro Alfieri

Firenze 24–28 Marzo 2010 – Teatro Verdi

Brescia 30–31 Marzo 2010 – Palabrescia

Varese 6-7 Aprile 2010 – Teatro di Varese

Genova 8–11 Aprile 2010 – Teatro Politeama Genovese

Bergamo 13 – 14 Aprile 2010 – Teatro Creberg

Assisi 16–18 Aprile 2010 – Teatro Lyric

Si ringrazia la Città di Salsomaggiore Terme (PR) e di Mauro Diazzi, dove si sono tenute le prove dello spettacolo.

Biglietti

I settore € 35.00 + diritto di prevendita

II settore € 30.00 + diritto di prevendita

III settore € 25.00 + diritto di prevendita

Nei punti vendita TICKETONE e Sportelli del CREDITO BERGAMASCO, a fronte del servizio offerto, il diritto di prevendita (del 10%) viene maggiorato di € 1,50.

Creberg Teatro Bergamo:

Via Pizzo della Presolana – Bergamo – Tel. 035 34.32.51

http://www.crebergteatro.it

Biglietteria Teatro:

  • da mar. a sab. dalle ore 11.00 alle ore 18.00

Biglietteria Teatro Donizetti

Piazza Cavour, 15 – Bergamo – Tel. 035 41.60.611

Credito Bergamasco

In tutte le filiali del Credito Bergamasco è possibile acquistare i biglietti. Info: www.creberg.it

Box Office

Viale Giulio Cesare, 14 – Bergamo Tel. 035.23.67.87

orari: lun–sab 11.00-14.00/15.30-18.30

Per info, Prenotazione e Vendita:

Sito internet www.officinesmeraldo.it

Sito internet www.ticketone.it

  • Sito internet www.tost.it
  • Sito internet www.boxtickets.it
  • Info Officine Smeraldo 199.177.199 (attivo dal lunedì al sabato dalle 9,30 alle 18,30).

  • 450 punti vendita TicketOne in tutta Italia

(per conoscere il più vicino puoi chiamare il numero 892.101 o consultare il sito www.ticketone.it nell’area punti vendita).

  • Call Center TicketOne 892.101 *

(attivo dal lunedì al venerdì dalle 9,00 alle 20,00 e il sabato dalle 9,00 alle 17,30).

Il costo massimo della chiamata al minuto è di € 1 da rete fissa (senza scatto alla risposta), di € 1,2911 da cellulare TIM (scatto alla risposta € 0,1291), di € 1,5 da cellulare Vodafone (scatto alla risposta € 0,1) e di € 1,3 da cellulare Wind (scatto alla risposta € 0,1250).

  • Pronto Pagine Gialle 89.24.24 (attivo 24 ore su 24)

Il costo della chiamata da telefono fisso Telecom Italia è di € 0.36 alla risposta + € 1.32 al minuto. Da telefono fisso Wind il costo fisso è di € 1,2 per il primo minuto di conversazione; € 0.96 al minuto, con tariffazione al secondo, allo scadere del primo minuto. Da cellulari TIM € 1.32 al minuto; addebito minimo un minuto. Da cellulare Vodafone € 1.32 al minuto; addebito minimo un minuto. Da cellulare Wind costo fisso € 1.5 per il primo minuto di conversazione; € 1 al minuto, con tariffazione al secondo, allo scadere del primo minuto. Da cellulare TRE, € 1.32 al minuto; addebito minimo un minuto.

  • Trovatutto di Telecom Italia 892.412 (attivo 24 ore su 24)

Costi da telefono fisso Telecom Italia: € 0,36 alla risposta + € 1,56 al minuto. Da telefono pubblico Telecom Italia: 4 scatti alla risposta + 1 scatto ogni 2,6 secondi (1 scatto = € 0,10). Gli scatti successivi a quelli alla risposta sono addebitati all’inizio dell’intervallo di tempo previsto dal ritmo di tariffazione. Da cellulare TIM: € 1,86 per il primo minuto + € 0,58 per i minuti successivi. Da cellulare Vodafone: € 3,19 per il primo minuto + € 0,60 per i minuti successivi. Da cellulare TRE: € 1,32 alla risposta + € 0,48 per i minuti successivi

  • Il Numero Italia 892.892 (attivo 24 ore su 24)

Costi da rete fissa Telecom Italia, Wind, Fastweb, Eutelia, Tiscali, Atlanet, Albacom e Tele2 Italia: € 0,36 allo scatto e € 1,44 al minuto. Da Colt Telecom: € 1,80 tutto incluso con scatto alla risposta, limite al tempo della chiamata e alle informazioni richieste. Collegamento al numero desiderato senza costi aggiuntivi. Da cellulare TIM: € 0,18 alla risposta + € 0,04 al secondo. Da cellulare Vodafone e Wind: € 1,50 per il primo minuto di conversazione + € 0,025 al secondo per i minuti successivi. Da cellulare TRE € 1, 25 allo scatto comprensivo dei primi 60 secondi di conversazione + € 1,25 al minuto a partire dal 61mo secondo.

  • Officine Smeraldo per gruppi organizzati:

Bastioni di Porta Nuova 12- Milano ( c/o Teatro Ventaglio Smeraldo)

Tel. 02. 330.200.31 – 02 330.200.25 – Fax. 02. 70057932 – gruppi@officinesmeraldo.it

  • TicketOne per aziende e gruppi organizzati:

Servizi Business e Gruppi TicketOne – Viale Achille Papa, 22- 20149 Milano

Tel. 02. 330.201, Fax 02. 700444854, E-mail gruppi@ticketone.it

La redazione è composta da giornalisti di strada, fotografi, videomaker, persone che vivono le proprie città e che credono nella forza dell'informazione dal basso, libera e indipendente. Fare informazione, per noi, non è solo un lavoro ma è amore per la verità.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Redazione Notizie.it

La redazione è composta da giornalisti di strada, fotografi, videomaker, persone che vivono le proprie città e che credono nella forza dell'informazione dal basso, libera e indipendente. Fare informazione, per noi, non è solo un lavoro ma è amore per la verità.

Leggi anche

melito napoli scuole chiuse
Cronaca

Covid Campania, scuole chiuse a Melito

27 Settembre 2020
A causa dell’aumento dei contagi covid in Campania, il sindaco di Melito ha deciso che le scuole rimarrano chiuse fino al 3 ottobre.
Entire Digital Publishing - Learn to read again.