Come annullare la marca da bollo COMMENTA  

Come annullare la marca da bollo COMMENTA  

Anche se molti pensano che non sia necessario annullare una marca da bollo, bisogna farlo. Vi state chiedendo perchè e come?

Ebbene, l’annullamento è necessario per far sì che la marca da bollo non sia più utilizzabile altrove e da altri perché, qualora non si annullasse, potrebbe essere riutilizzata, ed essendo comunque un valore monetario, si incapperebbe in seri propblemi. Vediamo allora di scoprire come bisogna fare per annullare una marca da bollo.


Intanto bisogna distinguere tra marche da bollo telematiche e non. Per annullare le prime non serve apporre alcun timbro perché queste marche da bollo presentano già la data in cui sono state emesse e l’ora di emissione; per annullare una marca da bollo normale, invece, bisogna utilizzare un timbro datario.


La modalità di annullamento delle marche da bollo nuove non cambia rispetto a quella che si utilizzava per le marche da bollo vecchie.

Citando l’Art.

12 del DPR 642/72:

“Art. 12 – Marche da bollo [1] L’annullamento delle marche deve avvenire mediante perforazione o apposizione della sottoscrizione di una delle parti o della data o di un timbro parte su ciascuna marca e parte sul foglio.

L'articolo prosegue subito dopo

[2] Per l’annullamento deve essere usato inchiostro o matita copiativa. [3] Sulle marche da bollo non è consentito scrivere né apporre timbri o altre stampigliature tranne che per eseguirne l’annullamento in conformità dei precedenti commi. [4] È vietato usare marche deteriorate o usate in precedenza”

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*