Calabria, terremoto al largo della costa tirrenica: magnitudo 3.2
Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Calabria, terremoto al largo della costa tirrenica: magnitudo 3.2
Cronaca

Calabria, terremoto al largo della costa tirrenica: magnitudo 3.2

Calabria, terremoto al largo della costa tirrenica: magnitudo 3.2
Calabria, terremoto al largo della costa tirrenica: magnitudo 3.2

Scossa di magnitudo 3.2 registrato al largo della costa tirrenica della Calabria. Terremoto classificato come "molto leggero" dall'INGV.

L’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia ha registrato alle ore 20:04 e nove secondi di venerdì 18 gennaio 2019 una scossa di magnitudo 3.2 sulla scala Richter al largo delle coste tirreniche della Calabria. La Sala Sismica INGV di Roma, che ha registrato il terremoto, ha riportato che l’ipocentro è, fortunatamente, a circa 222 chilometri sotto la superficie terrestre. L’elevata profondità del sisma ha fatto sì che gli abitanti dei paesi più vicini al cuore del sisma non abbiano quasi risentito della scossa. La provincia occidentale di Cosenza non sembra, quindi, aver subito particolari ripercussioni a causa del terremoto. Le autorità rimangono comunque in attesa di avere notizie su eventuali danni.

Calabria, terremoto colpisce la costa tirrenica

Stando ai dati riportati dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, ossia l’ente italiano di ricerca sui fenomeni geofisici e vulcanologici che gestisce le reti nazionali di monitoraggio per i fenomeni sismici e vulcanici, l’epicentro della scossa di trova a 39.23 gradi di latitudine nord e a 15.78 gradi di longitudine est.

Il centro della scossa si trova, quindi, al largo della costa nord occidentale della provincia di Cosenza, in Calabria.

La scossa, la cui potenza rilevata è di 3.2 gradi sulla scala Richter, si classifica tra i terremoti “molto leggeri”. Si tratta infatti di un tipo di terremoto generalmente avvertito, ma che raramente crea danni a cose e persone. Alla leggerezza della scossa si aggiunge l‘elevata profondità dell’ipocentro, individuato a 222 chilometri sotto la superficie terrestre. La natura del sisma non è quindi tale da aver messo in allarme autorità e Protezione Civile.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Marta Lodola
Marta Lodola 745 Articoli
Classe 1994, nata e cresciuta a Milano. Laureata in Lettere, amante della storia. Giornalista d'aspirazione, educatrice e calciatrice per passione.