×

Schermi trasparenti e robot tra gli Innovation Awards del Ces

Las Vegas, 7 gen. (askanews) – Ci sono robot quasi umani, vecchi smartphone riciclati e schermi trasparenti tra gli Innovations Awards del Ces 2022. A Las Vegas sono state premiate la genialità di alcune idee e anche la loro utilità sopratutto nell ottica di un mondo più sostenibile. Come nel caso di “Adriano” (COP da 05.11), dispositivo IoT progettato dall italiana Dometics per dare una nuova vita ai tanti device che ognuno di noi ha messo da parte, come ha spiegato il founder Mirko Bretto:

“Adriano è stato pensato per recuperare tutti i vecchi smartphone e tablet inutilizzati.

Sei miliardi in tutto il mondo. Tirando fuori dal cassetto vecchi device, associandoli via bluetooth ad Adriano abbiamo la possibilità di avere a casa una telecamera intelligente e un Gateway per la demotica”

Sempre contro lo spreco, ecco la doccia Rainstick Shower, premiata nella categoria smart home:

“Rainstick è una doccia circolare che permette di risparmiare l 80 per cento di energia e di acqua. Si usa la stessa acqua sessanta volte invece che una: si recupera sia l una che l altra dalla doccia”, ha spiegato Snam McFetridge, Coufounder della doccia.

Passando a prodotti più tecnologici, c è Videowindow, un vetro che può diventare una finestra di una casa smart e al tempo stesso uno schermo video. Sono molti poi i robot premiati. Maicat , promette empatia all interno delle mura domestiche, ma la della star del Ces è Ameca, un robot a grandezza naturale dallo sguardo e dai movimenti iper realistici che ha conquistato tutti al suo debutto in pubblico.

“Ameca è un robot umanoide. Abbiamo osservato gli umani, abbiamo cercato di creare un corpo artificiale che potesse essere usato come una piattaforma di sviluppo per l’intelligenza artificiale , machine Learning e anche enterrteinemnt”, ha spiegato Morgan Rom, di Engineered Arts.

STARcase), premiata nella categoria Mobile Devices, è una custodia che ricarica i cellulari e permette esperienze customizzate con abbandonza di luci e colori tramite una app. E invece un mix di tecnologia e sostenibilità “Solar Cow”, una stazione ad energia solare che può ricaricare delle batterie che hanno la funzione di powerbank ma anche di torcia. Una idea dell azienda sudcoreana Yolk, pensata per i paesi in via di sviluppo, come ha spiegato Sua Kong di Yolk

“Aiuta i bambini che vivono nei paesi in via di sviluppo ad andare a scuola, altrimenti i loro genitori li manderebbero a lavorare. Ora li mandano a scuola perché così portano a casa energia elettrica. Tutte queste funzioni del Solar Cow project rendono migliore la vita di questi bambini”.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Contents.media
Ultima ora