Requisiti apertura studio medico

Guide

Requisiti apertura studio medico

Requisiti apertura studio medico
Requisiti apertura studio medico

Lo studio medico o odontoiatrico è il luogo in cui il professionista abilitato svolge la propria professione.

Spesso, vi è la tendenza a confondere lo studio medico con l’ambulatorio, ma è bene precisare che tra le due strutture c’è una differenza sostanziale.

Infatti, mentre nello studio medico prevale il contributo del professionista rispetto ad ogni altro fattore produttivo, definizione questa elaborata dalla dottrina e dalla giurisprudenza e non regolata da legge specifica, l’ambulatorio è invece quel luogo in cui esiste una complessa organizzazione di lavoro, di beni e servizi più simile al concetto di impresa, e per questo, quindi, il contributo del professionista è solo una parte dei tanti elementi che lo compongono e contribuiscono.

La distinzione sia etimologica che pratica tra studio medico ed ambulatorio implica anche una differenza sostanziale, da un punto di vista amministrativo, sui requisiti da possedere per poter aprire uno studio medico o ambulatorio.

Teoreticamente, per poter aprire uno studio medico non si ha il bisogno di un’autorizzazione, poiché si presuppone che il titolo abilitante del professionista sia un’autorizzazione implicita.

Ovviamente, prima di muovere qualunque passo verso questa direzione, è bene sempre informarsi presso il Comune o la ASL e sincerarsi che non siano cambiate le norme in merito.

Questo succede perché strutture simili sono regolamentate dalle ASL, che sono enti territoriali. Di conseguenza, non vi è alcuna norma nazionale che stabilisce i requisiti da possedere per l’apertura di uno studio medico, ma norme regionali, che come indica il nome stesso possono anche variare da regione in regione.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*