×

**Bce: Panetta, 'euro digitale aumenterebbe privacy, ma no anonimato'**

default featured image 3 1200x900 768x576

Roma, 14 apr. -(Adnkronos) – Dal sondaggio online promosso dalla Bce "la privacy emerge come la caratteristica più importante di un euro digitale. Proteggere i dati personali degli utenti e garantire un elevato livello di riservatezza sarà una priorità nel nostro lavoro.

Anzi, un euro digitale aumenterebbe di fatto la privacy nei pagamenti digitali". Lo sottolinea in audizione al Parlamento Europeo il membro del Comitato Esecutivo Fabio Panetta illustrando i risultati del sondaggio online condotto dall'Eurotower, aggiungendo che "in quanto istituzione pubblica e indipendente, la BCE non ha alcun interesse a monetizzare o persino a raccogliere i dati sui pagamenti degli utenti. Un euro digitale consentirebbe quindi alle persone di effettuare pagamenti senza condividere i propri dati con terzi, oltre a quanto richiesto dalla normativa".

Questa, osserva il banchiere italiano, rappresenterebbe "una differenza rispetto ai pagamenti privati, in cui i servizi sono generalmente offerti in cambio di dati personali che vengono poi utilizzati per scopi commerciali".

Ma se "in teoria, i pagamenti digitali in euro potrebbero essere anonimi, questo anonimato – sottolinea Panetta – fornirebbe un terreno fertile per attività illegali e potrebbe impedire il rispetto delle normative in materia di antiriciclaggio e lotta al finanziamento del terrorismo".


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora