×

Migranti: Conte, 'no sacrifici sanitari italiani e poi flussi indiscriminati'

Condividi su Facebook

Brindisi, 9 ago. (Adnkronos) – "Dire che il ministro Di Maio sia salviniano significa fargli torto, ma non perchè Salvini sia una persona spregevole, ma semplicemente perchè la posizione del governo e del ministro Di Maio è molto articolata, non si riduce allo schema porto aperto, porto chiuso.

E' la posizione di chi si rende conto che non è accettabile che ci siano questi flussi migratori in modo indiscriminato, anche perchè non posso chiedere il sacrificio agli italiani e poi tollerare che arrivano migranti addirittura positivi e che vadano in giro liberamente". Lo ha affermato il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, a Ceglie Messapica, nel corso di un’intervista con il direttore di 'Affaritaliani.it', Angelo Maria Perrino, nell’ambito dell’evento ‘La Piazza’.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.