×

Innovazione: Dentons Ai survey, 60% aziende la usa già ma servono etica e norme (3)

default featured image 3 1200x900 768x576

(Adnkronos) – Oltre la metà degli intervistati (57%) ha, poi, dichiarato di temere le discriminazioni che possono derivare dalle decisioni dei sistemi intelligenti. Nonostante la consapevolezza dei rischi connessi all’uso dei sistemi intelligenti, solo il 19% delle società del panel ha già una strategia o segue una specifica roadmap per l'implementazione dell’IA e sta adottando dei presidi per assicurarne una gestione conforme al contesto normativo attuale.

Molte società stanno, infatti, attendendo che sia il legislatore ad attivarsi per l’adozione di disposizioni specificamente dedicate all’IA, in particolare in materia di tutela dei dati personali (61%), protezione dei consumatori (52%), responsabilità penale (46%) e proprietà intellettuale (45%).

Olivi evidenzia che "in questo contesto è chiara l’esigenza di instaurare al più presto un dialogo costruttivo sulle azioni necessarie a tutelare tutti gli attori coinvolti – dagli sviluppatori alle imprese, sino ai clienti finali – dai rischi che possono derivare dall’utilizzo dell’intelligenza artificiale.

Nell’attesa di interventi specifici dei legislatori europei e nazionali, per non perdere le opportunità offerte dall’intelligenza artificiale è necessario adottare da subito un approccio più consapevole, che non guardi solo agli obiettivi di business ma anche alle persone, integrando direttamente i principi morali nello sviluppo tecnologico verso quella che è già stata definita, e lo sarà sempre più, 'algoretica'.

L’esito del sondaggio di Dentons sull’Ia fa parte della "Dentons Artificial Intelligence Guide" che fornisce una panoramica sullo 'stato dell’arte' in materia di intelligenza artificiale: sia descrivendo le iniziative adottate a livello normativo nei Paesi dell’Unione Europea e in alcune altre giurisdizioni come Canada, Cina, India, Israele e Stati Uniti, sia discutendo le problematiche sollevate dall’uso dell’Ia e le possibili strategie per mitigarle nell’attesa dell’intervento dei legislatori.

Le tematiche affrontate includono contrattualistica, governance, proprietà intellettuale, responsabilità e tutela dei dati personali.

Contents.media
Ultima ora