> > Mattarella: 'San Francesco padre nostra civiltà, visionario per f...

Mattarella: 'San Francesco padre nostra civiltà, visionario per futuro migliore'

default featured image 3 1200x900

Assisi (Pg), 4 ott. (Adnkronos) - "Ci avviciniamo all’ottocentesimo anniversario della morte di Francesco d’Assisi. A lui guardiamo come a uno dei padri della nostra civiltà, come a un visionario che plasma la realtà, capace di indicare un percorso verso un futuro al q...

Assisi (Pg), 4 ott.

(Adnkronos) – "Ci avviciniamo all’ottocentesimo anniversario della morte di Francesco d’Assisi. A lui guardiamo come a uno dei padri della nostra civiltà, come a un visionario che plasma la realtà, capace di indicare un percorso verso un futuro al quale intendiamo essere fedeli. Un futuro migliore! È questo, oggi, l’augurio da Assisi: per l’Italia e per il mondo". Lo ha affermato il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, intervenendo ad Assisi alla Cerimonia di accensione della Lampada di San Francesco.

"Il magistero di Francesco d’Assisi -ha sottolineato il Capo dello Stato- ha un preminente valore religioso, che le istituzioni della democrazia hanno il dovere di rispettare. Contiene, tuttavia, anche un messaggio che al di là della fede interroga ciascuno: Francesco attribuiva maggiore importanza alla coerenza dei comportamenti piuttosto che alle parole che li descrivono e li interpretano. Il Vangelo sine glossa di Francesco ne costituisce un esempio. La sua vita, la sua Regola ne sono state ulteriori illuminanti dimostrazioni.

Più che le parole i comportamenti parlano; e la coerenza è la modalità, la condizione per dialogare in modo autentico".

"Le religioni –tutte- hanno responsabilità nella costruzione della pace. Scavano fossati -ha sottolineato il Capo dello Stato- quando legittimano la violenza e il sopruso, se giustificano comportamenti di morte. Diventano straordinari vettori di riconciliazione e di crescita quando professano con determinazione lo spirito del dialogo e dell’accoglienza, quando riconoscono l’umanità nell’uomo, in ogni persona, anche in quelle di altri fedi.

Abbiamo bisogno dello spirito di Assisi; e che si propaghi! Pace, libertà, giustizia, democrazia -ha concluso Mattarella- si difendono con strumenti di pace, di libertà, di giustizia, di democrazia. I mezzi sono parte dei fini; e devono essere con essi coerenti".