×

“Grapheland”, un cartoon celebra il Ponte di San Giorgio

Roma, 2 ago. (askanews) – BeDimensional, spin off dell’Istituto Italiano di Tecnologia (https://www.iit.it/), ha commissionato un cartoon – “Grapheland” – della durata di 3 minuti circa, dedicato al grafene, il materiale delle meraviglie, che BeDimensional industrializza. Ne sono autori due giovani artisti genovesi: Carola Zerbone, illustratrice, e Filippo Odone, motion designer (un suo video è ora a NY a Times Square).

L’uscita del cartoon è più che simbolica: BeDimensional è ubicata nella valle dell’ex ponte Morandi ed intende, anche così, dare un tributo alla città che la ospita, al dolore che l’ha ferita, a una nuova speranza che nel video animato viene espressa con un claim significativo che saluta il ponte San Giorgio: “BeDimensional for Genoa/ bridging the future”.

Fare della Val Polcevera una valle dell’innovazione e del futuro, nella sostenibilità, è parte dell’impegno di BeDimensional e di Pellan Italia (https://www.pellanitalia.it/), il gruppo di imprese che ha creduto nel grafene di BeDimensional investendo nel 2019, con la sua presidente, Carlotta Pignatti Costamagna, 18 ml di euro (terzo investimento italiano assoluto in una start up).

Il cartoon inizia con un’immagine del ponte San Giorgio, poi la camera zoomma su di un interno casa (all’esterno sventola una bandiera di Genova) e da qui comincia la storia del grafene. Un professore-scienziato ne illustra la scoperta e le applicazioni in una trasmissione tv. Tra i suoi telespettatori un cagnolino, un mastino francese di nome Bluri (da qui il sottotitolo del cartoon, Bluri’s dream) che si addormenta nel racconto e comincia a sognare. Bluri ha una coperta (forse di Linus?) con un disegno a esagoni che richiama la struttura del grafene. Il sogno fa della coperta un mantello che porta Bluri incontro a Graphiman: un super-eroe che illustra a Bluri le meraviglie del suo “nuovo mondo” Grapheland e le tante applicazioni del grafene, dai pannelli solari, all’impianto per desalinizzare l’acqua fino alle batterie. Qui il sogno si interrompe e Bluri si risveglia accanto alla sua padroncina con una promessa di nuovi valori. Il new next potrebbe finalmente diventare il regno della sostenibilità.

© Riproduzione riservata
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.