×

Vincent Lindon: cinema serve a far guardare oltre, come fa Titane

Roma (askanews) – Vincent Lindon è a Roma per presentare il film che ha vinto la Palma d’oro a Cannes, “Titane” di Julia Ducournau, nelle sale dal 30 settembre e in anteprima dal 21 al cinema Troisi di Roma. Il personaggio che gli ha affidato la regista è un uomo disperato, che porta dentro di sé un dolore immenso, anche se è alla guida di un coraggioso gruppo di pompieri tutto al maschile.

L’incontro con la protagonista del film, un donna quasi-cyborg che si spaccia per uomo, cambierà il corso della sua vita. “Titane” è un film estremo, forte, con una visione molto originale e un linguaggio molto contemporaneo. L’attore francese a questo proposito dice: “Credo che la cultura e l’arte abbiano assolutamente bisogno di tante Julia Ducournau, sempre: ce n’è bisogno nella letteratura, nel cinema. Sono persone che galvanizzano, danno energia, che ti fanno guardare le cose da un’altra prospettiva, ti fanno alzare la testa.

Per me è questa la cultura, è questo il cinema”.

“Titane” tocca temi molto attuali come l’identità sessuale e la fluidità di genere, un film che si potrebbe definire “politico”. “Sì, è un film che riflette la vita e gli interrogativi di oggi e nello stesso tempo interroga il futuro. Richiede una nuova posizione del nostro spirito e una nuova visione dei sentimenti e dei legami tra gli esseri umani”.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Contents.media
Ultima ora