×

Covid, ansia e ipocondria: ecco Sygmund, la app di psicologici

Roma, 15 giu. (askanews) – Ipocondria, “ansia da limbo” per la permanenza forzata tra le mura domestiche, depressione, “pandemic fatigue”, ovvero la stanchezza fisica e mentale che può far scattare comportamenti di insofferenza verso le regole. Ma anche i problemi familiari tra genitori e figli legati alla convivenza forzata, allo smart working e alle lezioni scolastiche o universitarie da casa, e i contraccolpi determinati dal ricorso eccessivo alla tecnologia e agli strumenti digitali.

Le ultime rilevazioni registrano tra gli italiani indici di stress simili a quelli del mese di marzo. Il 41% delle persone evidenzia un livello di stress tra 80 e 100 su 100 legato alla paura di essere contagiati o di poter contagiare gli altri senza saperlo. E molti italiani stanno già cercando consigli e sostegno. Il professor Alessandro De Carlo (psicologo e docente all Università di Padova e alla Giustino Fortunato di Benevento) ha lavorato in prima linea nell ospedale Covid di Schiavonia, a pochissimi chilometri di distanza dal primo focolaio di Vo Euganeo, trattando ansia e stress di medici, infermieri e operatori sanitari con la realtà virtuale.

Il paese è diventato un caso di studio, e la gestione dello stress un esperienza innovativa a livello mondiale. De Carlo, con il supporto di un gruppo di accademici di tre università italiane tra cui Padova, ha lanciato proprio in questi mesi l app Sygmund: chiunque può collegarsi e trovare uno psicologo iscritto all albo con cui confrontarsi in videochiamata, in qualunque momento e da qualunque luogo. Tutti i professionisti frequentano un periodo di formazione obbligatorio prima di poter offrire il loro servizio.

“Il modello scientifico prevede in linea generale da 5 a 8 sedute su specifici argomenti con obiettivi che vengono poi misurati insieme con il professionista psicologo. Restringe la possibilità di scelta a un numero più piccolo di psicologi e si può chiamare subito uno psicologo oppure prenotarlo per un momento più comodo. L’idea di Sygmund è di facilitare il supporto alle prestazioni degli psicologi”.

Si tratta di un counseling psicologico per il trattamento di ansia, stress e paure a cui si rivolgono persone di tutte le età. “Il Covid ha trasformato le richieste quasi completamente in qualcosa di correlato: da una parte l’ansia e lo stress, anche i problemi relazionali legati alle restrizioni della pandemia. Non escludiamo che in futuro anche breve il ventaglio delle necessità torni a essere più vasto anche se ci aspettiamo che tutta la fase di ripartenza con le paure, incertezze, sia comunque l’argomento principale del resto dell’anno”.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Contents.media
Ultima ora