×

Tennis: dall'Atp aiuti e misure per il Covid, come cambiano montepremi e ranking (2)

default featured image 3 1200x900 768x576

(Adnkronos) – L'Atp mantiene la limitazione dei team a supporto dei giocatori, che possono essere al massimo di due persone. Ma, nei tornei e negli alberghi ufficiali che possono consentirlo senza violare il protocollo, si potranno richiedere dei posti aggiuntivi per il team.

In questo caso, chi fa domanda prima verrà accontentato prima, e si procederà così fino a esaurimento posti. Inoltre, l'Associazione giocatori ha annunciato un supporto da dieci mila dollari per tutti i tornei del circuito e i Challenger in modo da coprire le spese aggiuntive per la bolla sanitaria e la quarantena in caso di eventuali positività che dovessero emergere nel corso dell'evento.

La pandemia può complicare anche le scelte dei giocatori per quanto riguarda le trasferte.

Per consentire una maggiore flessibilità nella programmazione, l'Atp ha annunciato il "Ranking Protetto Covid-19". I tennisti fermi per più di quattro settimane potranno farvi ricorso per iscriversi a un massimo di quattro tornei, esclusi Slam e Olimpiadi. Con una sola ulteriore restrizione che riguarda i Masters 1000: possono farvi ricorso solo per un numero di "1000" pari a quelli che si sono disputati nelle settimane in cui sono stati assenti dal circuito.

L'altra novità che l'Atp ha annunciato riguarda la classifica. La logica del "Best of", quella che ha portato al ranking sostanzialmente biennale dopo il lockdown, viene prorogata fino alla fine del torneo di Toronto (9-15 agosto). Ma in una forma diversa da quella attuale. Per quanto riguarda i tornei in calendario dal 4 marzo al 5 agosto 2019, e non disputati nel 2020, i punti non "scadranno" dopo l'edizione 2021. Potranno rimanere ancora per altre 52 settimane, ma dimezzati.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora