> > La Forza dello Spirito, manuale per diventare pienamente felici

La Forza dello Spirito, manuale per diventare pienamente felici

featured 1654566

Roma, 3 ott. (askanews) - Un prezioso manuale pratico per diventare persone pienamente felici e far risplendere in tutta la sua bellezza quella scintilla divina presente in noi. Riuscirci non è facile, perché la vita ci infligge ferite profonde. Ma è proprio potenziando lo spirito che possiamo...

Roma, 3 ott. (askanews) – Un prezioso manuale pratico per diventare persone pienamente felici e far risplendere in tutta la sua bellezza quella scintilla divina presente in noi. Riuscirci non è facile, perché la vita ci infligge ferite profonde. Ma è proprio potenziando lo spirito che possiamo trovare la chiave per la guarigione delle nostre fragilità. E’ il messaggio che Chiara Amirante, fondatrice di “Nuovi Orizzonti, propone nel suo ultimo libro “La Forza dello

Spirito”.

Lo spirito, come il corpo o la mente, è un elemento fondamentale di ciascuno di noi: è la nostra parte spirituale a renderci unici rispetto a ogni altra creatura sulla Terra. Eppure, se è vero che nutriamo il nostro fisico e ci sforziamo di prenderci cura della nostra psiche, quante volte ci mettiamo davvero in ascolto dei bisogni dello spirito? Questa mancanza di attenzione, soprattutto in questo tempo difficile in cui l’ansia, la paura, l’angoscia rischiano di imprigionare la nostra anima, è spesso la causa di un malessere profondo, un senso di vuoto al quale fatichiamo a dare una spiegazione.

Ecco, quindi, che si fa più forte e

condivisa la necessità di un percorso che possa placare l’inquietudine. Questo secondo volume della collana Spiritherapy inaugura Orizzonti di spiritualità , una proposta rivolta a chiunque cerchi la verità e sia disposto ad aprirsi alla

dimensione spirituale. Attraverso una serie di riflessioni ed esercizi pratici, Chiara Amirante ci guida in un cammino alla scoperta della forza dello Spirito, di alcuni segreti preziosi per sperimentare la pienezza della Gioia, delle nostre zone d’ombra, dei nostri “inferi” per fare esperienza della “Risurrezione”, dell’Amore di Dio che ha preso su di sé ogni dolore e l’ha trasfigurato.