×

L’eroe raccontato in “Hotel Rwanda” accusato di terrorismo

Milano, 20 set. (askanews) – Un tribunale ruandese ha riconosciuto colpevole di terrorismo Paul Rusesabagina, l’uomo che salvò centinaia di persone durante il genocidio dei tutsi nel 1994 e la cui storia è raccontata nel film “Hotel Rwanda” in cui viene interpretato dall’attore Don Cheadle.

Secondo la corte avrebbe sostenuto il braccio armato del partito d’opposizione “Movimento ruandese per il cambiamento democratico”, che si fa chiamare “Fronte di liberazione nazionale” ed è accusato di diversi attacchi terroristi nel Paese.

L’uomo 67 anni, grande critico del presidente Paul Kagame si dichiara innocente e vittima di una vendetta governativa per le sue posizioni politiche. Ha vissuto per anni in esilio fra Belgio, paese di cui ora è cittadino, e Usa, poi un anno fa è sparito durante un viaggio a Dubai e ricomparso in Rwanda.

“Mio padre è belga e il governo del Rwanda avrebbe dovuto usare metodi legali per riportarlo indietro – accusa la figlia Carine Kanumba – Il fatto che lo abbiano rapito, messo su un aereo privato e portato in Rwanda con la forza mostra che neanche loro credono nella legittimità delle loro accuse”.

La famiglia chiede un intervento del governo belga, in attesa della pena, ancora da decidere. Rischia l’ergastolo.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Contents.media
Ultima ora