×

Minori: Picierno (Pd), 'su separazione da madri Cartabia e Lamorgese intervengano'

default featured image 3 1200x900 768x576

Roma, 25 giu. (Adnkronos) – sprimo preoccupazione e sconcerto di fronte al nuovo decreto che intima il prelievo del figlio di Laura Massaro in forza di un precedente decreto di allontanamento del minore. Una forma di accanimento nei confronti di un minore e di una madre già fortemente provati da otto anni di procedimenti giudiziari per alienazione parentale.

Per questo lancio un appello alla Ministra della Giustizia Marta Cartabia e alla Ministra dell'Interno Luciana Lamorgese affinché intervengano. I casi stanno infatti diventando sempre più numerosi, dolorosi ed eclatanti". Lo dichiara, in una nota, l'europarlamentare del Partito Democratico Pina Picierno.

"Vale la pena ricordare – aggiunge – come il costrutto dell’alienazione parentale sia stato censurato sia dalla Corte di Cassazione sia dal Manuale Diagnostico e Statistico dei Disturbi Mentali e infine più di recente dalla Organizzazione Mondiale della Sanità.

Non meno di qualche settimana fa, una nuova ordinanza della Cassazione l’ha addirittura definita una pratica tätertyp, propria del codice penale tedesco nazista. Non possiamo non chiederci a questo punto se la prassi utilizzata nei casi di Pas o Alienazione Parentale ai fini del 'riallineamento' – con genitori rifiutati senza che ne venga approfondito il motivo – possa costituire un caso sistematico di tortura, prevista come reato dalla Convenzione contro la tortura e altre pene o trattamenti crudeli, inumani o degradanti, adottata dall'Assemblea Generale dell'ONU a New York il 10 dicembre 1984: una convenzione ratificata dall'Italia e che si applica ad ogni persona senza distinzioni e discriminazioni, dunque anche ai minori".

"Auspico, visti i casi molteplici simili a quelli di Laura Massaro, che in questi giorni stanno riempiendo le cronache dei giornali, un intervento immediato delle Ministre Marta Cartabia e Luciana Lamorgese, per comprendere se nella patria dello stato di diritto, in virtù di una teoria dannosa e sconfessata, madri e figli debbano essere separati e trattati come dei pericolosi criminali", conclude.

Contents.media
Ultima ora