> > Qatar 2022: Fifa apre indagine sull'Uruguay dopo finale con il Ghana

Qatar 2022: Fifa apre indagine sull'Uruguay dopo finale con il Ghana

default featured image 3 1200x900

Doha, 5 dic. (Adnkronos) - La Fifa ha aperto un procedimento disciplinare contro la Federcalcio uruguaiana e quattro dei giocatori della Celeste - tra cui Edinson Cavani e Diego Godin - a seguito della furiosa reazione della squadra dopo l'uscita dalla Coppa del Mondo. L'Uruguay non &egrav...

Doha, 5 dic.

(Adnkronos) – La Fifa ha aperto un procedimento disciplinare contro la Federcalcio uruguaiana e quattro dei giocatori della Celeste – tra cui Edinson Cavani e Diego Godin – a seguito della furiosa reazione della squadra dopo l'uscita dalla Coppa del Mondo. L'Uruguay non è riuscito a superare il Gruppo H nonostante la vittoria per 2-0 di venerdì sul Ghana, mentre la Corea del Sud è passata a sue spese dopo la vittoria in rimonta contro il Portogallo.

La squadra di Diego Alonso è stata eliminata sulla base dei gol segnati e ha reagito con rabbia quando a Cavani è stato negato un rigore nel finale dopo essere caduto in area del Ghana. Le riprese sui social media hanno mostrato l'ex attaccante del Manchester United che spingeva il monitor del Var dopo il fischio finale, mentre diversi altri giocatori uruguaiani hanno circondato l'arbitro Daniel Siebert.

La Fifa ha dettagliato le accuse, presunta cattiva condotta di giocatori e funzionari uruguaiani, comportamento offensivo e discriminazione, in una dichiarazione rilasciata lunedì.

La dichiarazione afferma anche che il quartetto uruguaiano Cavani, Godin, Jose Gimenez e Fernando Muslera sono stati indagati separatamente per presunti reati relativi a comportamento offensivo, violazione dei principi del fair play e cattiva condotta. Parlando dopo la partita, che quasi certamente ha segnato la fine della sua carriera ai Mondiali, l'attaccante Luis Suarez ha dichiarato: "La Fifa è sempre contro l'Uruguay". In una dichiarazione separata, la Fifa ha rivelato che anche la Serbia dovrà affrontare accuse di cattiva condotta, discriminazione e mancato mantenimento dell'ordine e della sicurezza dopo la violenta sconfitta per 3-2 contro la Svizzera lo stesso giorno.

La sconfitta della Serbia ha assicurato l'ultimo posto nel Gruppo G, mentre la Svizzera è passata agli ottavi raggiungendo il Brasile, favorito prima del torneo, con sei punti.