×

Rugby: Fir, aggiornato il protocollo per l'attività agonistica

default featured image 3 1200x900 768x576

Roma, 4 dic. – (Adnkronos) – La Federazione Italiana Rugby ha pubblicato la versione aggiornata del Protocollo per la ripresa dell’attività agonistica che recepisce le disposizioni del DL 172/2021. Le novità introdotte dal DL e recepite nel protocollo, dal 6 dicembre 2021, sono: Zona bianca e zona gialla obbligo di Green Pass per accesso alle palestre e obbligo di Green Pass per accesso agli spogliatoi (sono esclusi dall’obbligo gli accompagnatori di minori di anni 12 e di disabili negli spogliatoi).

Il pubblico sugli spalti potrà accedere solo con Green Pass rafforzato nei limiti del 75% della capienza all’aperto.

Zona arancione. Attività non di preminente interesse nazionale: solo coloro in possesso del Green Pass rafforzato e i minori di 12 anni possono svolgere normalmente le attività con utilizzo di spogliatoi, docce e palestre. – Chi non sarà in possesso del Super Green Pass non potrà usare spogliatoi e docce ma potrà svolgere allenamenti individuale con distanziamento.

Attività di preminente interesse nazionale: si dovrà seguire la normativa già in vigore e il rispetto dei protocolli federali e per cui, non subendo limitazioni o sospensioni, tali attività non necessitano di certificazione verde rafforzata. Il pubblico sugli spalti potrà accedere solo con Green Pass rafforzato nei limiti del 75% della capienza all’aperto.

Zona rossa. Potranno svolgere attività solo le categorie di preminente interesse nazionale nel rispetto del protocollo federale.

In sintesi, nelle zone gialle e arancioni non si applicano le limitazioni previste dalla decretazione emergenziale vigente, solamente ai soggetti di età inferiore ai 12 anni, ai soggetti esclusi dalla campagna vaccinale e ai soggetti in possesso del cosiddetto Green Pass rafforzato.

Contents.media
Ultima ora