> > Sci: Cdm, doppietta Kilde a Beaver Creek, Odermatt sempre alle sue spalle

Sci: Cdm, doppietta Kilde a Beaver Creek, Odermatt sempre alle sue spalle

default featured image 3 1200x900

Beaver Creek, 4 dic. -(Adnkronos) - Continua il duello al vertice fra Aleksander Aamodt Kilde e Marco Odermatt sulle nevi di Beaver Creek, con la bilancia che pende dalla parte del norvegese che vince sia la discesa di Lake Louise che quella sulla Bird’s of Prey e dopo il secondo posto nel sup...

Beaver Creek, 4 dic.

-(Adnkronos) – Continua il duello al vertice fra Aleksander Aamodt Kilde e Marco Odermatt sulle nevi di Beaver Creek, con la bilancia che pende dalla parte del norvegese che vince sia la discesa di Lake Louise che quella sulla Bird’s of Prey e dopo il secondo posto nel superG di apertura in Canada, fa doppietta sulle nevi americane, chiudendo in testa il superG odierno con il tempo di 1’10″73. Odermatt è secondo, dopo la vittoria nel superG di Lake Louise e il 3/o e 2/o posto nelle due discese.

Il distacco fra i due oggi è di 20 centesimi. Ma il duello è davvero affascinante e si prolungherà per tutta la stagione. Si stringe il divario fra i più forti nella classifica generale dove guida Odermatt con 420 punti contro i 380 del norvegese. Ottimo terzo posto per Alexis Pinturault sul tecnico tracciato del Colorado, staccato di soli 30 centesimi da Kilde. Quarto l'elvetico Gino Caviezel che si lascia alle spalle il norvegese Atle Lie McGrath e l'austriaco Raphael Haaser.

Era in corsa per un piazzamento nella top ten il 21enne Giovanni Franzoni, portacolori delle Fiamme Gialle, ma un errore nel tratto finale lo ha fatto uscire dal tracciato. Il migliore degli azzurri è Mattia Casse, 19° con 1″59 di svantaggio rispetto a Kilde, ma autore di una prova convincente se si considera che il poliziotto piemontese è al rientro da un infortunio. Guglielmo Bosca si è piazzato al 30° posto con un ritardo di 1″99 dal primo, due posti davanti a Dominik Paris che ha accusato 2″03 di distacco.

Matteo Marsaglia taglia il traguardo con 2″10 di svantaggio, mentre più indietro è Matteo Franzoso, staccato di 2″64 dal leader, davanti a Christof Innerhofer a 2″87. Nicolò Molteni chiude a 4″31.