×

Unc e Selectra confermano Illumia come fornitore di SicurInsieme

Roma, 29 lug. (askanews) – Unione nazionale consumatori (Unc), insieme a Selectra (Selectra.net), confermano per il secondo anno consecutivo Illumia come fornitore di SicurInsieme, un gruppo di acquisto di luce e gas al quale hanno aderito oltre 2mila persone. Obiettivo del gruppo d’acquisto è far leva sulla forza del gruppo e i consumatori che aderiscono hanno la possibilità di usufruire dei vantaggi negoziati con il fornitore dall’Unione nazionale consumatori e da Selectra, azienda specializzata nella comparazione e nell’attivazione di offerte di luce, gas e internet.

E’ Antoine Arel, il co-fondatore di Selectra, a spiegare perché i consumatori dovrebbero aderire al gruppo d’acquisto.

“Ha un prezzo buono oggi e che dura nel tempo, l’energia è tutta da fonti rinnovabili e il gas comprende la compensazione delle emissioni di Co2 e c’è anche ovviamente la tutela dell’Unione nazionale consumatori che insieme a Selectra vigila che le condizioni economiche del contratto e il servizio sia assolutamente quanto concordato in fase di negoziazione”.

Questa esperienza è al suo secondo anno e Illumia è stata riconfermata dopo aver fatto una sorta di sondaggio tra tutti gli aderenti. Ancora Antoine Arel.

“Abbiamo seguito tutto il progetto, gli aderenti mese dopo mese e abbiamo fatto un’indagine di soddisfazione presso gli aderenti al gruppo e i risultati sono stati ottimi. Soprattutto queste risposte erano veramente molto positive, l’indice di soddisfazione era molto alto e sono tantissimi, più dell’80%, i clienti che consiglierebbero l’offerta ad amici o parenti. I clienti erano rimasti soddisfatti dalla convenienza economica con il risparmio concreto che hanno trovato in bolletta e in generale la filosofia del progetto, le nostre comunicazioni sulla tutela dei diritti dei consumatori o come risparmiare energia erano apprezzate. Ci sono sempre alcuni clienti che cambiano e quindi c’è stato un po’ di movimento però devo dire che il fatto di lasciare il fornitore è basso e siamo tutti soddisfatti sia Illumia che i garanti del gruppo d’acquisto, Unc e Selectra”.

A gennaio 2023 ci sarà una tappa delicata, il passaggio dal mercato tutelato al mercato libero, milioni di utenze dovranno trovare una soluzione e Arel è convinto che SicurInsieme possa essere una risposta utile.

“È un progetto utile in un contesto di fine del mercato tutelato perché offre esattamente quello che l’utente tradizionale attaccato al mercato tutelato avrebbe voglia di trovare. E’ conveniente oggi e nella durata, garantisce condizioni contrattuali vantaggiose ed è comoda perché permette di avere luce e gas con lo stesso fornitore ed è anche un’offerta verde che nel mercato tutelato non è prevista”.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Contents.media
Ultima ora