×

Biancheria intima e abbigliamento femminile nella Roma imperiale

Condividi su Facebook

Tuniche e gioielli per le signore di Roma

A Roma, in epoca imperiale, le donne indossavano biancheria intima: un reggiseno a fascia e delle mutandine.

L’abbigliamento era di solito costituito da una tunica lunga fino ai piedi e una sopravveste fermata su una o su entrambe le spalle.

In vita indossavano una cintura, e non sempre, ma spesso, ne indossavano un’altra all’altezza del sotto seno.

Il mantello più adoperato si chiamava palla, dotato di cappuccio per qualsiasi evenienza.

A differenza del tipo di abbigliamento maschile, piuttosto piatto e monotono, quello femminile era colorato, lezioso, spesso ricamato; le donne più abbienti aggiungevano una gran quantità di gioielli in oro e un trucco piuttosto pesante.

A cominciare dal III secolo, si diffuse a Roma un nuovo tipo di abito più o meno simile sia per uomini che per donne: la tunica talaris, una tunica lunga fino a sfiorare i piedi, a maniche lunghe, in tessuto piuttosto sfarzoso, da portare anche senza cintura.

La redazione è composta da giornalisti di strada, fotografi, videomaker, persone che vivono le proprie città e che credono nella forza dell'informazione dal basso, libera e indipendente. Fare informazione, per noi, non è solo un lavoro ma è amore per la verità.


Contatti:
2 Commenti
più vecchi
più recenti
Inline Feedbacks
View all comments
annalaura
17 Luglio 2010 17:39

interessante, ero sicura che l’intimo avesse radici lontante !!!

Maria Paola Macioci
17 Luglio 2010 22:57

Infatti.
E poi le antiche romane indossavano anche il bikini!


Contatti:
Redazione Notizie.it

La redazione è composta da giornalisti di strada, fotografi, videomaker, persone che vivono le proprie città e che credono nella forza dell'informazione dal basso, libera e indipendente. Fare informazione, per noi, non è solo un lavoro ma è amore per la verità.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.