Come fabbricare una trappola per gatti fatta in casa - Notizie.it
Come fabbricare una trappola per gatti fatta in casa
Animali

Come fabbricare una trappola per gatti fatta in casa

trappola per gatti

C'è un gatto randagio che vi infastidisce e vorreste catturarlo? Ecco alcuni semplici consigli per la costruzione di una trappola per gatti fatta in casa.

Realizzare una trappola per gatti non è così difficile come si potrebbe immaginare. Ma perché avremmo bisogno di catturare i nostri amati felini? Può essere che siamo infastiditi da un gatto selvatico che si aggira nel nostro giardino o che vogliamo sterilizzare un gatto per diminuire la quantità di gatti che nascono nella nostra zona. I motivi possono essere i più vari, l’importante è che realizzando una trappola per gatti stiamo attenti a non far loro del male. I gatti domestici fanno parte delle nostre vite da secoli. Questi piccoli felini sono stati sia amati sia odiati, nel corso della storia, e risultano molto difficili da acchiappare. Alcune trappole possono ferire o addirittura uccidere l’animale, specialmente se utilizzano delle ganasce a molla per intrappolare le zampe. Ci sono trappole più umane che permettono al gatto di essere attirato e non poter più uscire dalla gabbia. Una trappola fatta in casa è semplice da realizzare, anche con sistemi automatici.

Preparasi ad acchiappare il gatto

Acchiappare un gatto è una delle operazioni più difficili, soprattutto se si tratta di un gatto randagio o selvatico.

Certo, se il gatto è domestico e abituato a vivere in casa con delle persone, è la cosa più naturale del mondo prendere in braccio un gatto che sarà ben felice di farsi coccolare e accarezzare. Se, invece, dovessimo acchiapparlo con una trappola per gatti la cosa diventa parecchio più complicata. Prima di catturarlo dovremmo prepararci il terreno per riuscire senza rischi per noi e per il gatto.

Assicurarsi che il gatto non sia malato

Prima di tutto bisogna osservare il gatto e vedere come si comporta se ha delle lesioni o ferite sul corpo che potrebbero essere infettive e pericolose nel caso di contatto. Se il gatto dovesse avere delle malattie infettive come quelle zoonotiche, che si trasmettono da animale a uomo e viceversa, è necessario chiamare un’azienda specializzata nel catturare gatti dotata di attrezzature e protezioni per prendere il gatto con la massima sicurezza. Se il gatto si muove in modo confuso e letargico o presenta un respiro affannoso è meglio chiamare un’associazione per il controllo degli gatti randagi che saprà come approcciarsi ad esso senza pericoli.

A volte, può capitare, che un gatto si sia perso dalla casa di qualche vicino e non è necessario metterlo in una gabbia per gatti ma semplicemente chiedere in giro se qualcuno non lo trovasse più.

Prima di realizzare una trappola per gatti bisogna convincere il gatto da catturare che non lo stiamo ingannando. Incominciare con dargli da mangiare, magari lo stesso cibo che poi troverà come esca dentro la trappola per convincerlo a fidarsi di voi. Dopo alcuni giorni arriverà il momento di dotarsi della gabbia per gatti utile per acchiapparlo.

Alcune istruzioni per fabbricare una trappola per gatti

Procuratevi un contenitore di plastica, rovesciatelo a faccia in giù e scavate due buchi sul fondo servendovi di un trapano elettrico e di una mezza punta. Le dimensioni del contenitore dipenderanno dalla grandezza del gatto che dobbiamo catturare. Importante che calcoliamo la lunghezza del gatto considerando anche la coda che deve poter entrare nella trappola.

I due fori da praticare al contenitore dovranno essere a una distanza precisa dai lati della scatola.

Il primo foro dovrà essere a circa 7,5 cm dal lato corto del contenitore, il secondo a circa 9 cm. Quando avrete finito vedrete due fori, uno di fianco all’altro, ad un’estremità del fondo del contenitore. Fate passare un pezzo di laccio dall’interno del contenitore, attraverso uno dei due fori e di nuovo attraverso il secondo foro. Annodate un’estremità del laccio ad un piccolo gioco per gatti mentre l’altra estremità legatela ad un bastoncino. Strofinate il gioco per gatti su un po’ di tonno, assicurandovi che ne prenda l’odore. Mettete il contenitore sul lato lungo, usando il bastoncino per tenerlo su. L’estremità del bastoncino a cui è legato il laccio dev’essere posta sul pavimento e il gioco per gatti deve penzolare dall’estremità superiore interna del contenitore. Il meccanismo si metterà in funzione quando il gatto entrerà attraverso la parte aperta del contenitore e spingerà il gioco per gatti che, a sua volta, spingerà il laccio e il bastoncino ad esso attaccato, causando la caduta del contenitore sul gatto in modo del tutto automatico e sicuro.

E’ possibile costruire una trappola per gatti anche utilizzando del legno.

Sarà un’operazione un po’ più lunga e complessa ma il risultato sarà sicuramente più resistente. La grandezza media di una trappola deve essere all’incirca di 3 metri di larghezza e 2 metri di profondità. Il meccanismo è simile alla trappola descritta sopra. Una volta costruita la porta tagliando un pannello di compensato e costruito il telaio all’ingresso della gabbia il gioco è semplice. A questo punto va agganciata la porta con una corda che terremo a distanza dalla gabbia pronti a chiuderla quando il gatto sarà entrato attirato da un piattino contenente un cibo di cui è ghiotto.

5 Commenti su Come fabbricare una trappola per gatti fatta in casa

  1. MA XKé BISOGNA CATTURARE I GATTI
    POSTULO UN INFERNO DANTESCO IN CUI TU SEI CONDANNAT AD ESSERE INTRAPPOLAT DA FAMELICI GATTI CHE MANGERANNO I TUOI OCCHI

  2. ma… forse perchè sono randagi in posti non sicuri per loro e per poterli trasportare in sicurezza in un gattile o un oasi felina?

  3. Si vede quanta gente ignorante c'e al mondo forse la gente lo fa xke magari sono malati e magari possono far ammalare altri animali e se nn lo sapete ora come ora il gatto ha una nuova malattia trasmissibile all'uomo
    E io in primis nn li voglio nel mio giardino a sporcare con le loro feci e vomito qua do possiedo 2 cani
    E secondo vanno sterilizzati
    Se li facessero del male nel senso ke li uccidono o li maltrattano sono la prima a dire di no ma qui si parla di catturarli e portarli in strutture apposite x dargli una famiglia e curarli

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Kiko
Shopping

Cambio merce kiko

di Notizie

Qualche consiglio pratico su come cambiare prodotti acquistati sul sito di Kiko, il famoso negozio on line di make up.