Rimuovere bolle d'aria da una siringa, come e perché
Rimuovere bolle d’aria da una siringa, come e perché
Curiosità

Rimuovere bolle d’aria da una siringa, come e perché

siringa
siringa

Rimuovere bolle d'aria dalla siringa è un passaggio necessario prima di procedere con un'iniezione. Ecco alcune indicazioni.

Riuscire a fare iniezioni a casa non è così scontato: per riuscirci bisogna essere in grado di iniettare i medicinali del caso in modo sicuro. Nei nostri vasi sanguigni i globuli rossi non trasportano l’aria che respiriamo e mettere in circolo bolle d’aria può causare gravi complicazioni per il cuore. Bisogna quindi, prima di fare un’iniezione, essere sicuri di aver rimosso dalla siringa eventuali bolle d’aria createsi al suo interno.

Come rimuovere l’aria da una siringa

Usare una siringa per fare una puntura senza l’aiuto di un medico o di un farmacista può sembrare impossibile, ma non lo è. Prima di farlo è però consigliato chiedere a un esperto una dimostrazione pratica di tutto il procedimento.

Una delle avvertenze più importanti da tenere conto riguarda la rimozione di ogni residuo d’aria dalla siringa. Saltare questo passaggio può causare gravi conseguenze, soprattutto se la puntura che si sta per fare è intramuscolare (ossia direttamente nei tessuti muscolari e non semplicemente sotto la cute).

Ecco come procedere per essere sicuri che non ci sia aria all’interno della siringa insieme al liquido da iniettare.

Istruzioni: come espellere l’aria

1.

Inserire il medicinale nella siringa. Prima di tutto è necessario trasferire il medicinale all’interno della singa; per farlo inserire la punta della siringa nella boccetta che contiene il medicinale o direttamente nel liquido che si dovrà iniettare. Assicurarsi di prelevare una dose leggermente superiore a quella necessaria. Per esempio, supponendo di dover usare 10 cc di medicinale, aspirarne da 12 a 13 cc. Rimuovendo le bolle d’aria dalla siringa si otterrà la dose desiderata.

2. Individuare le bolle d’aria. Mettere poi la siringa in posizione verticale, la punta deve essere rivolta verso il soffitto. L’aria nella siringa salirà fino alla punta. A questo punto picchiettare leggermente il lato della siringa per favorire la risalita di eventuali bolle d’aria rimaste all’interno del liquido.

3. Rimuovere l’aria. Premere lo stantuffo lentamente per lasciar fuoriuscire le bolle d’aria di grandi dimensioni. La fuoriuscita di qualche goccia di medicinale vi assicura l’assenza di grosse bolle d’arie sulla superficie del liquido.

4.

Precauzioni. Se si vuole essere completamente certi dell’assenza d’aria si consiglia di ripetere più volte il processo di individuazione e rimozione delle bolle d’aria.

Avvertenza

Dopo aver rimosso ogni traccia d’aria dalla siringa si può procedere con l’iniezione. Nonostante fare una puntura non sia particolarmente difficile, si consiglia, se non si hanno ben chiari i passaggi e si è particolarmente titubanti, di farsi aiutare da un esperto qualificato.

Si raccomanda inoltre di assicurarsi che la siringa usata sia sterile: una siringa infetta potrebbe provocare la diffusione di malattie.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche