×

Covid: Altems, con nuovi parametri Regioni ancora lontane da zona gialla

featured 1444774

Roma, 23 lug. (Adnkronos Salute) – Con i nuovi parametri le Regioni sono ancora lontane dalla zona gialla. È quanto emerge dalla 62.ma puntata dell’Instant Report Covid-19 dell’Alta scuola di economia e management dei sistemi sanitari (Altems) dell’Università Cattolica. “In merito al decreto che rivede le soglie di ingresso in zona gialla, ben venga l’abbassamento delle soglie dell’occupazione delle terapie intensive e dei posti letto in area non critica.

Fondamentale, però, è considerare in modo adeguato anche l’evoluzione dell’incidenza ogni 100.000 abitanti (ora per tutte le Regioni a 50 per 100.000 abitanti)", afferma Americo Cicchetti, direttore Altems. Perché – sostiene – "se non si controlla la circolazione del virus si rischia di avere molti casi a domicilio, anche lievi, ma che andranno a mettere sotto pressione i servizi territoriali".

"A questo scopo – prosegue – Altems ha sviluppato un nuovo indicatore che fissa nuove soglie differenziate tra Regione e Regione ed 'equivalenti' al valore standard di 50 ogni 100.000 per tenere conto anche di questo fattore.

Le soglie devono essere differenti perché è diverso il progresso della campagna vaccinale. Considerare solo l’occupazione negli ospedali – spiega Cicchetti – rischia di ritardare provvedimenti utili a ridurre la circolazione del virus con effetti sia sugli ospedali che sul territorio”.

L’assegnazione dei 'colori' alle Regioni – ricorda una nota – è regolata da tre soglie principali: dall’incidenza dei casi sulla popolazione, dai tassi di occupazione dei posti letto in terapia intensiva e dai tassi di occupazione dei posti letto nelle terapie sub-intensive.

L’indicatore di rischio soglia in zona gialla (15-21 luglio), elaborato da Alyems, mostra un valore medio nazionale pari a 0,35 (con un’incidenza media settimanale pari a 32 nuovi casi ogni 100.000 abitanti e il 48% di vaccinati rispetto alla popolazione residente), con valori differenti tra le Regioni: la Regione con il rischio di soglia in zona gialla più elevato è la Sardegna (0,75, con un’incidenza media settimanale pari a 67 nuovi casi ogni 100.000 ab.

e il 47% di vaccinati rispetto alla popolazione residente), seguita da Sicilia (0,62, con un’incidenza media settimanale pari a 54 nuovi casi ogni 100.000 ab. e il 45% di vaccinati rispetto alla popolazione residente).

Al contrario la Regione con il rischio di soglia in zona gialla più basso è la Valle d’Aosta (0,12, con un’incidenza media settimanale pari a 10 nuovi casi ogni 100.000 ab. e il 45% di vaccinati rispetto alla popolazione residente). A oggi nessuna regione è a rischio di sovraccarico in nessuna delle due aree oggetto di valutazione", terapie intensiva e saturazione posti letto in area non critica.

Contents.media
Ultima ora