×

Terremoto, forte scossa M 4.6 in Emilia Romagna: avvertito in Veneto e Lombardia

Un forte terremoto di magnitudo superiore al grado 4 della scala Richter è stato registrato in Emilia Romagna, paura anche in Veneto.

terremoto emilia romagna

Trema la terra in gran parte del centro e nord Italia. Sono numerose le segnalazioni relative ad una scossa di terremoto distintamente avvertita; stando ai primi dati diffusi da Emsc, agenzia internazionale che si occupa del monitoraggio dei terremoti, il sisma avrebbe raggiunto la magnitudo 4.7 della scala Richter con epicentro in Emilia Romagna, ma nettamente avvertito anche in Veneto ed in molte zone della Lombardia.

L‘area epicentrale sarebbe stata localizzata a 12 chilometri dalla città di Ravenna, ed il sisma sarebbe stato distintamente avvertito in gran parte del centro e nord Italia con segnalazioni da Bologna, Forlì, Cesena, Faenza ma anche da Verona e Vicenza, Padova e Venezia. Sempre secondo Emsc l’ipocentro sarebbe superficiale, localizzato ad una manciata di chilometri al di sotto della superficie terrestre.

Terremoto, dati Ingv: scossa M 4.6

Pochi minuti dopo Emsc sono arrivati i dati ufficiali dell’Ingv, l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia: si è trattato di un terremoto di magnitudo 4.6 della scala Richter, avvenuto ad ovest della città di Ravenna, ad 11 chilometri di distanza dal centro cittadino e a 13 da Cervia, nelle vicinanze del litorale. Ipocentro localizzato a 25 chilometri di profondità. La Protezione Civile si è immediatamente attivata per una serie di verifiche strutturali.

Protezione Civile e VdF, nessun danno

Pochi minuti dopo la scossa, la Protezione Civile ha rilasciato un breve messaggio sulla pagina Twitter: “#Terremoto tra le province di Ravenna e Forlì-Cesena, dalle prime verifiche della #SalaSituazioneItalia in contatto con strutture di #protezionecivile, non risultano danni a persone o cose”. Sempre su Twitter i Vigili del Fuoco hanno confermato quanto riportato dalle tute gialle, ovvero di non aver ricevuto segnalazioni di danni: “00:03 scossa #terremoto ML 4.6 registrata 11 km E #Ravenna: al momento non sono giunte richieste di soccorso o segnalazioni di danni alle sale operative dei vigili del fuoco”.

L’amministrazione comunale di Cervia ha comunicato via Twitter e Facebook: “Aggiornamento ore 1:00. Al momento non si registrano criticità, nè danni a cose o persone. Nelle prossime ore in via cautelativa i tecnici del Comune faranno sopralluoghi in tutte le scuole comunali”.

Terremoto Emilia Romagna, prime testimonianze

Pochi minuti dopo il terremoto, avvenuto alle 00:03, è arrivata la testimonianza di un lettore di Faenza, località molto vicina all’epicentro localizzato tra Ravenna, Forlì e Cervia che, in esclusiva a Notizie.it, ha raccontato: “Ho sentito il pavimento muoversi, e guardandomi attorno ho visto gli abiti appesi all’attaccapanni oscillare e anche il lampadario. E’ stato molto spaventoso”. In tanti erano già a dormire quando è avvenuto il terremoto e sono stati svegliati di soprassalto dalla scossa particolarmente intensa, correndo in strada per far fronte ad un eventuale rischio di crolli.

Scossa di assestamento M 3.0 Richter

Pochi istanti dopo il terremoto più intenso, Ingv ha registrato una prima scossa di assestamento di magnitudo 3 della scala Richter con epicentro poco più a sud rispetto al sisma precedente, a minore distanza da Cervia (solo 9 chilometri), Milano Marittima e alle località Lido di Classe e Lido di Savio, sull’Adriatico. L’evento sismico è avvenuto alle 00:29 con ipocentro a 22 chilometri di profondità.

Contents.media
Ultima ora