×

**Elezioni: Ordini medici, 'colleghi candidati non è moda, tecnici posso aiutare'**

default featured image 3 1200x900 768x576

Roma, 17 ago. (Adnkronos Salute) – La scelta dei medici di candidarsi alle elezioni politiche "non è una moda" e la presenza, ad esempio, del virologo Andrea Crisanti "può essere un valore aggiunto, come quella di altri colleghi e colleghe che sceglieranno di candidarsi".

Lo sottolinea all'Adnkronos Salute 'Così Filippo Anelli, presidente della Federazione degli Ordini dei medici (Fnomceo), tornando sulle polemiche per la candidatura per il Partito democratico del virologo Andrea Crisanti. La XVIII legislatura ha visto sedere nei banchi della Camera e del Senato 37 medici.

"Credo – prosegue Anelli – che la presenza di tecnici, che si siano contraddistinti nel loro campo, possa essere un aiuto per il Paese. L'attuale articolazione del Parlamento,a differenza della 'prima Repubblica', non consente ai gruppi sociali di essere realmente rappresentati, voglio dire – precisa il presidente Fnomceo – che il Parlamento dovrebbe essere sempre un sintesi di quelle che sono le esigenze della società e per quanto riguarda i medici la nostra presenza in Parlamento è importante e costituisce la rappresentazione di un corpo sociale che garantisce diritti fondamentali e può portare il proprio bagaglio di conoscenze per risolvere i problemi del Paese".

Contents.media
Ultima ora