×

Emilio Fede gonfio al Tg4. Pugni e schiaffi al ristorante

default featured image 3 1200x900 768x576
0101124204044702 20101124

Pugni e schiaffoni al ristorante. Non è un titolo o una scena di qualche film di Bud Spencer e Terence Hill ma è quello che il giornalista del Tg4 Emilio Fede ha vissuto ieri sera mentre si trovava a cena in un noto locale. A dargliele di santa ragione è stato l’imprenditore Giuliani, quello dell’amaro (che per comportarsi così un po’ di amaro in bocca doveva averlo sul serio).

Ma vediamo le dinamiche dell’accaduto.

All’angolo rosso il Giuliani con il suo amaro. In quello blu, Fede con amici e colleghi. Giuliani si alza, comincia a fare il giro dei saluti ma arrivato davanti a Fede parte una scarica di cazzotti. E il povero Fede che aveva porto l’altra guancia per un bacio di cortesia si è ritrovato preso a pugni (3 per l’esattezza in faccia e in testa, siamo per la precisione). Chi ha avuto modo di vederlo oggi al Tg4 avrà notato che sotto quel cerone c’erano degli zigomi gonfi, e sotto quegli zigomi un uomo turbato.

Prognosi? 20giorni più collare e antidolorifici.

Ma vi starete chiedendo, cosa avrà mai fatto Emilio per essere gonfiato come una zampogna? Non lo sa nemmeno lui! Il giornalista ritiene incomprensibile questa reazione ed esclude motivi politici e sentimentali anche se, il sito Dagospia azzarda un movente sentimentale. Nel dubbio il giornalista ha fatto partire la denuncia…ma noi scopriremo il motivo…abbiate “FEDE“”


Contatti:
1 Commento
più vecchi
più recenti
Inline Feedbacks
View all comments
Antonio
25 Novembre 2010 21:32

“Che dire…un episodio di violenza non è mai sicuramente giustificato e anzi va condannato”
..ciò scriverebbe una persona educata e rispettosa del giornalista(?), cosa che io per questa volta,non sono. Quindi tolgo ogni ipocrisia e dico ad alta voce un “ben gli sta”. Non serve poi tanto una motivazione..Fede meriterebbe di peggio per tutte le idiozie che dice e per tutta quella DISinformazione che propina mascherata da TG…per sua fortuna (e solo per quella) siamo in un paese civile (lui non la penserà allo stesso modo scommetto).


Contatti:

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora