×

Harry Potter News: dubbi sul 3D, il maghetto in reggiseno e il mantello dell’invisibiltà si fa realtà!

default featured image 3 1200x900 768x576

Harry Potter e i Doni della Morte Teaser Poster Italia 01 mid1

Mancano circa dieci giorni all’uscita nelle sale di “Harry Potter e i doni della morte”, primo episodio dell’ultimo capitolo della saga, e si fanno sempre più intense le news sul celebre maghetto.

Dall’ ufficialità di alcune dichiarazioni e di foto promozionali quanto meno imbarazzanti all’ ufficiosità di rumors e di notizie che sembrano rendere più sottile la linea di confine tra Hogwarts e il mondo reale. Non confondiamoci e cerchiamo di fare il punto.

Come già detto in precedenza, la pellicola sulle avventure del celebre mago dovrebbe uscire il prossimo 19 Novembre. Ma come la guarderemo? Con o senza occhialini? La Warner aveva annunciato in pompa magna l’uscita de “I doni della morte” in 3D.

Presi dalla foga e al grido di “mi voglio sbilanciare!” quei burloni di produttori hanno pensato di abbattere le barriere della fisica azzardando pure l’ipotesi 4D (ma quante dimensioni ci vogliamo inventare per un’ immagine?!). Adesso però, poco prima dell’uscita, i signori della Warner, capo basso e pugno sul petto, hanno fatto retro front annunciando che Potter N° 7 ce lo guarderemo in 2D. Il film infatti, non era stato girato in vista della tecnologia 3D e l’adattamento doveva essere fatto in post produzione.

Al fine di non ritardare l’attesissima data di uscita del film e di non regalare ai fan un lavoro grossolano, si è quindi deciso, dopo aver appurato di non aver fatto un lavoro eccelso, di rimandare il 3D per il gran finalone atteso per il 15 di Luglio 2011. Nel frattempo i trailer continuano a promettere quello che non potranno mantenere.

E via, passiamo a Daniel Radcliffe in reggiseno. L’attore che interpreta Harry Potter apparirà, come ci mostra questa foto promozionale, in biancheria intima femminile all’interno del film.

Il perchè non ci è dato saperlo ma lo scopriremo guardando la pellicola. Nel frattempo Radcliffe, rosso di vergogna, ha affermato di essere molto imbarazzato per quella scena. Eh beh, ci crediamo molto poco perchè ricordiamo ai gentili lettori, che nell’opera teatrale Equus il pudico Daniel appariva sul palco come mamma l’ha fatto, nudo come un verme (permettetemi l’utilizzo di questo comune modo di dire).

potter1

Infine spariamoci quella che, secondo me, è una notizia che ha del sensazionale! Il mantello dell’invisibilità di Harry Potter potrebbe realmente vedere la luce. A fare il miracolo potrebbero essere i ricercatori della University of Saint Andrews in Scozia che stanno sperimentando un nuovo materiale chiamato “Metaflez”. Il metamateriale in questione dovrebbe essere in grado di manipolare i raggi luminosi, curvandoli e quindi rendendo invisibili gli oggetti coperti dal Metafletz. I dettagli non sono stati ancora rivelati ma nel frattempo, il lavoro è stato già presentato sulla rivista scientifica New Journal of Phisics.

Magari Daniel Radcliffe ci potrebbe fare un vestitino la prossima volta che girerà per Hogwarts in reggiseno.

Contents.media
Ultima ora