×

Le origini del Colosseo

Condividi su Facebook

L'inizio di un capolavoro

Quando e per volere di chi nacque uno dei monumenti più famosi d’Italia?

Il Colosseo, che deve il suo nome alla enorme statua raffigurante Nerone che lì si ergeva (oggi perduta), fu voluto dall’ Imperatore Vespasiano, il primo della dinastia Flavia, da cui anche il nome di Anfiteatro Flavio.

I lavori di costruzione iniziarono nel 75 d.C., ma l’inaugurazione si ebbe solo nell’ 80 d.C. con Tito, figlio e successore di Vespasiano.

Le celebrazioni per festeggiare il nuovo, maestoso edificio videro lo svolgersi di magnifici giochi, per i quali i Romani, come è noto, andavano in visibilio, della durata di 100 giorni.

Il Colosseo aveva una capienza di circa 50.000 spettatori, che potevano essere ospitati in quattro serie di imponenti gradinate.

La redazione è composta da giornalisti di strada, fotografi, videomaker, persone che vivono le proprie città e che credono nella forza dell'informazione dal basso, libera e indipendente. Fare informazione, per noi, non è solo un lavoro ma è amore per la verità.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Redazione Notizie.it

La redazione è composta da giornalisti di strada, fotografi, videomaker, persone che vivono le proprie città e che credono nella forza dell'informazione dal basso, libera e indipendente. Fare informazione, per noi, non è solo un lavoro ma è amore per la verità.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.