> > Le dichiarazioni di Sergio Mattarella: "Garantire la stabilità dei mercati ...

Le dichiarazioni di Sergio Mattarella: "Garantire la stabilità dei mercati è fondamentale"

mattarella mercati

Sergio Mattarella e il messaggio, al Presidente della Commissione Nazionale per le Società e la Borsa, per la stabilità dei mercati

Per il capo dello Stato, Sergio Mattarella, bisogna garantire il corretto funzionamento e la stabilità dei mercati finanziari, che costituiscono un segmento di particolare rilievo per l’andamento dell’economia globale. Lo ha affermato nel messaggio inviato al Presidente della Commissione Nazionale per le Società e la Borsa, Paolo Savona, in occasione dell’incontro annuale con il mercato finanziario, presso la sede di Borsa Italiana, che coincide con i 50 anni della CONSOB.

Le parole di Sergio Mattarella

Il presidente sottolinea che, garantire il funzionamento e la stabilità dei mercati e delle relative infrastrutture, attraverso il contenimento dei rischi, la regolazione e vigilanza, rappresenta un’attività fondamentale affinché si possano incrementare:

“La tutela degli investitori, rimuovere le barriere all’accesso delle imprese, in particolare di quelle piccole e medie e, dunque, per aumentare la crescita e sostenere la competitività del sistema Paese“.

Il ruolo della Commissione Nazionale per le Società e la Borsa

La Commissione Nazionale per le Società e la Borsa, nei suoi cinquant’anni di attività, ha svolto, dunque, un ruolo cardine nell’affermazione della trasparenza e dell’efficienza nel mercato finanziario. Un ruolo difficile se si considerano i continui cambiamenti e le molteplici sfide che si sono spesso presentati nello scenario nazionale e internazionale.

“La Commissione ha contribuito alla ripresa dell’economia italiana dopo la battuta d’arresto causata dalla crisi sanitaria, continuando a conferire effettività alle libertà stabilite dai Trattati dell’Unione europea anche grazie alla collaborazione con le Autorità di settore nazionali e sovranazionali”.

Il presidente, inoltre, oggi, si dice fiducioso che la Commissione saprà gestire le nuove sfide provenienti alla finanza dell’applicazione della tecnologia e intelligenza artificiale sul piano delle regole e dell’evoluzione dei mercati europei.