> > Padel: Milano Premier P1, domani i primi 12 match del main draw, 4 azzurri in...

Padel: Milano Premier P1, domani i primi 12 match del main draw, 4 azzurri in campo

default featured image 3 1200x900

Milano, 4 dic. - (Adnkronos) - Si accendono le luci sull'Allianz Cloud e il colpo d'occhio sarà straordinario. Dopo il torneo di qualificazione giocato al Lorenteggio 1947, dalle 9 di mattina di lunedì 190 Paesi di tutto il mondo si collegheranno con lo spettacolo del Milano ...

Milano, 4 dic.

– (Adnkronos) – Si accendono le luci sull'Allianz Cloud e il colpo d'occhio sarà straordinario. Dopo il torneo di qualificazione giocato al Lorenteggio 1947, dalle 9 di mattina di lunedì 190 Paesi di tutto il mondo si collegheranno con lo spettacolo del Milano Premier Padel P1, che si sposta nel teatro dei sogni, quello che ospiterà le prime 12 partite del tabellone principale, sei sul Centrale, nel cuore dell'Allianz Cloud e sei sul campo numero 1, in attesa che i giocatori più forti del mondo attraversino il pianeta e arrivino dal Messico dove si sta concludendo il Major di Monterrey.

Nell'ordine di gioco della prima giornata del Premier P1 di Milano, ultima tappa della stagione del circuito che fa capo alla International Padel Federation (FIP) e sostenuto dalla Professional Padel Association (PPA), la realtà che riunisce i giocatori professionisti, e da Qatar Sports Investments (QSI), non c'è la partita più attesa per i nostri colori, il derby italiano che vedrà di fronte Lorenzo Di Giovanni e Daniele Cattaneo contro Marco Cassetta e Simone Cremona, che debutteranno quindi martedì, giornata in cui si chiuderà il primo turno e inizierà il secondo.

È svanito al secondo turno di qualificazione il sogno di Marcelo Capitani di raggiungere il Main Draw dell'Allianz Cloud. Il 47enne italo-argentino, che da anni si è stabilito nel nostro Paese dove è stato tra i primi a "importare" il padel – oltre a esserne uno dei più apprezzati maestri -, in coppia con il 17enne Eneko Ochoa De Alba ha perso 6-1 5-7 6-4 contro lo spagnolo Roger Aromi e il francese Jeremy Scatena, uno dei due giocatori non spagnoli a guadagnare l'accesso al tabellone principale sui 16 che ce l'hanno fatta.

L'altro arriva dall'Argentina e ha un cognome incredibilmente familiare legato alla Milano nerazzurra del calcio e, ai giorni d'oggi, con la Roma giallorossa. Federico Mouriño, argentino classe 1999, in coppia con lo spagnolo Victor Manuel Mena Gil ha superato 7-6 6-1 Manuel Rocafort Lores e Gonzalo Perez Arbona.

In attesa del derby, saranno quattro gli azzurri impegnati nella prima giornata del Milano Premier Padel P1: Facundo Dominguez e il francese Benjamin Tison giocheranno il terzo match sul Centrale contro i qualificati spagnoli Mario Ortega e Carlos Martì Vaño.

Aris Patiniotis, che gioca con Cristian German Gutierrez, trova José Luis Gonzalez e Miguel Angel Garcia.

Nicolas Suescun, in coppia con Aday Santana, se la vedrà con Eduardo Alonso Chillaron e Juan Luis Esbri Gonzalez. Infine la wild card Riccardo Sinicropi, che con il francese Maxime Moreau chiuderà il programma sul Centrale contro Javier Gonzalez Barrahona e Javier Garcia Mora.