×

Addio Siae, Soundreef gestirà il repertorio di Giancarlo Bigazzi

Firenze, 12 lug. (askanews) – Tornano a suonare le note del pianoforte in quella che era la dimora fiorentina di Giancarlo Bigazzi, il maestro che ha regalato al mondo alcuni dei più grandi successi della musica italiana di tutti i tempi, come “Ti amo” e “Gloria” di Umberto Tozzi, passando per “Montagne Verdi”, “Rose Rosse” e le hit di Marco Masini.

L’occasione è data da un accordo storico, quello tra il Trust Maestro Giancarlo Bigazzi, la G.B. Music e Soundreef, che si occuperà quindi di gestire i diritti d’autore per lo sconfinato repertorio del Maestro, che equivale a oltre 200 milioni di copie vendute.

L’emozionato messaggio della vedova del maestro, Gianna Albini:

“Dovevo dare una svolta, chiudere col passato, e aprire, mio figlio è giovane e ha tanto talento, per portare avanti in qualche modo il nome di suo padre. La famiglia vi accoglie con la stima e l’affetto che sono sempre stati la caratteristica e lo stile di casa”.

Tra i protagonisti di questa operazione, che va ben oltre un significato solo commerciale, Fernando Colao, guardiano unico del Trust Maestro Giancarlo Bigazzi e ad di G.B. Music.

“È un modus operandi che mi ha non solo confermato nella scelta di proporre alla famiglia questo cambio radicale da Siae a Soundreef, ma anche un modo diverso di essere ascoltati”.

Soundreef acquisisce così la possibilità di gestire e lavorare su uno dei patrimoni più grandi della musica italiana, anche fuori dai confini nazionali.

Davide d’Atri, amministratore delegato di Soundreef:

“Pensiamo di poter fare un grande lavoro per portare i giusti compensi a queste opere, ma anche il giusto rispetto per la memoria di queste opere che dovranno continuare ad essere apprezzate ed ascoltate per tanto tempo. Sono contento di aver conosciuto delle persone straordinarie”.

© Riproduzione riservata