×

Zingaretti: non il Pd, Renzi ha voluto rischio di voto anticipato

Roma, 25 gen. (askanews) – “Il Partito democratico non ha mai puntato, non punta e non vuole le elezioni politiche anticipate. Fatemi dire che in questi mesi alle nostre spalle il Pd è stato in assoluto la forza che più si è spesa per evitare le elezioni”. Lo ha detto il segretario del Pd Nicola Zingaretti intervistato a Radio Immagina, rispondendo a una domanda sulla possibile caduta del governo Conte II.

“Invece noi abbiamo avuto responsabilità e battaglia sui contenuti, come quando in maniera testarda abbiamo ottenuto la riforma dei decreti Salvini o come sul Recovery non abbiamo urlato ma abbiamo cambiato la prima bozza.

È stata la scelta di Renzi, con l’apertura della crisi che ha materializzato il rischio di scivolare verso le elezioni anticipate”, ha osservato il segretario dem.

“Quando abbiamo denunciato una crisi al buio, ce lo ricordiamo tutti, io pensavo esattamente a questa situazione. Una situazione nella quale, proprio perché non c’è stata la pazienza di salvaguardare il percorso di governo, tutte le posizioni si stanno irrigidendo. E questa è una situazione dalla quale noi dobbiamo uscire, ma è stata l’apertura della crisi che ha aperto quello che io giudico un rischio, che però va in tutti modi evitato”.

“Per evitarlo il Pd, in questa situazione difficilissima, il Partito democratico sta lavorando per garantire un governo che deve essere autorevole con una base parlamentare ampia, di forte impianto europeista”, ha concluso.

© Riproduzione riservata
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora