Valledoria: disastro ambientale provocato da giochi in spiaggia

Ambiente

Valledoria: disastro ambientale provocato da giochi in spiaggia

Due bambini in vacanza in Sardegna con i genitori sono i responsabili di un grave danno ambientale arrecato a Villadoria, località situata vicino Castelsardo. I due piccoli turisti, ignari di quello che poteva accadere, hanno cominciato a scavare con le palette la sabbia in profondità, riuscendo ad aprire un varco nello sbarramento che divide l’acqua melmosa del fiume Coghinas e quelle cristalline del mare. In pratica il lembo di terra che divide le due parti del fiume e del mare ha ceduto, inondando il mare limpido di melma giallognola.

La conseguenza è che i turisti sono poi costretti a bagnarsi in un mare contaminato e sporco. Il sindaco di Tore Terzitto aveva già annunciato pene severe per chi abusivamente avesse aperto la foce del fiume Coghinas. I vigili urbani hanno denunciato alla magistratura i genitori dei bambini, il più grande dei due ha sette anni.

1 Commento su Valledoria: disastro ambientale provocato da giochi in spiaggia

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche