×

Accordo sul gas, gaffe del premier Draghi che confonde l’Algeria con l’Argentina

Durante la conferenza stampa tenuta dopo la firma dell’accordo sul gas, il premier Mario Draghi si è reso protagonista di una clamorosa gaffe.

accordo gas gaffe draghi
Draghi ad Algeri

In occasione della conferenza stampa tenuta dopo la firma dell’accordo sul gas, il premier Mario Draghi si è reso protagonista di una clamorosa gaffe.

Accordo sul gas, gaffe del premier Draghi in conferenza stampa ad Algeri

Nel pomeriggio di lunedì 11 aprile, il presidente del Consiglio Mario Draghi ha firmato un accordo sul gas con l’Algeria.

Il premier, infatti, è volato ad Algeri insieme al ministro degli Esteri, Luigi Di Maio; al ministro della Transizione ecologica, Roberto Cingolani; e a una delegazione che era composta anche dal CEO di Eni, Claudio Descalzi.

Il viaggio rappresenta soltanto la prima delle tante tappe in agenda volte a consentire all’Italia di diversificare i fornitori in campo energetico e ridurre la dipendenza del Paese dalla Russia.

In seguito alla firma dell’accordo avvenuta in presenza del presidente della Repubblica algerina democratica e popolare Abdelmadjid Tebboune, è stata organizzata una conferenza stampa durante la quale l’ex governatore della Bce si è reso protagonista di una gaffe importante.

Draghi confonde l’Algeria con l’Argentina: nuovo lapsus per il presidente del Consiglio italiano

Nel dare inizio alla conferenza stampa, il premier Mario Draghi ha esordito con i ringraziamenti di rito rivolti alle istituzioni locali e al popolo algerino, manifestando alcune difficoltà e incertezze del pronunciare i nomi dei membri del Governo di Algeri.

Poco dopo, il presidente del Consiglio italiano ha esclamato: “I rapporti tra Italia e Argentina hanno radici profonde…”.

La gaffe di Draghi, quindi, riguarda l’aver confuso l’Algeria con l’Argentina, Stato situato nel Sudamerica, al di là dell’Oceano.

Quanto accaduto in conferenza stampa, aggiunge un nuovo “lapsus” alla già corposa lista di affermazione improprie espresse dal leader italiano.

La confusione tra Algeria e Argentina, infatti, segue dichiarazioni come quelle legate al Green Pass che garantisce la “sicurezza di non essere contagiati dal Covid” o all’aut aut inconcepibile del “volete la paceo i condizionatori accesi”, aspramente criticato anche all’interno della maggioranza di Governo.

Contents.media
Ultima ora