×

Checco Zalone e i terroristi al cinema. Pronto all’uscita “Che bella giornata”

default featured image 3 1200x900 768x576
ChebellaGiornatadiCheccoZalonevogliamodareunvotoallalocandina2

“Ma cosa vuoi da me se anzichè caffè io mi sveglio la mattina e penso ad Angela?”. Se anche a voi queste parole sono rimaste nel cuore allora fate parte dell’immenso schieramento di fan di Checco Zalone. E allora gioite perchè dopo il successo di “Cado dalle Nubi” Luca Medici (questo il vero nome) torna con il secondo film “Che bella giornata!” e si butta sul politicamente scorretto, o almeno così dicono.

Eh si perchè la smentita è arrivata proprio in conferenza stampa. Basterà ironizzare su terroristi e islamici per diventare poco politically correct? Il film racconta la storia di una guardia del duomo di Milano (Checco Zalone voleva fare il carabiniere ma viene raccomandato per sorvegliare la madunnina) che si innamora di Farh, una giovane terrorista islamica pronta a far saltare l’intero duomo. Con lui Rocco Papaleo (un uomo che preferisce restare in guerra che tornare dalla moglie), Tullio Solenghi (nei panni del cardinale Rosselli e voce di Papa Ratzinger) e anche Caparezza che per l’occasione intona i ricchi e poveri a una festa di battesimo.

A proposito di canzoni, nonostante Zalone abbia preso le distanze dallo sfigato artista neomelodico del primo film, anche in questa pellicola non mancano le canzoni (vere hit a mio parere) in puro Checco Style (“L’amore non ha religioni” e “Se mi aggiungerai” dedicata a Facebook).

A uscirne sbeffeggiati non sono certo gli islamici ma noi italiani. il film esce fuori dal fuoco nemico della concorrenza comica natalizia ma si becca il “traffico elevato” dell’Epifania.

Nelle sale dal 5 Gennaio. Scommettiamo che sarà una bella giornata?
che bella giornata

Contents.media
Ultima ora